"Oh, Jazz Be Good!": concerti jazz a Giulianova, Mosciano e Pineto

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2425

Al via la quinta edizione di “Oh, Jazz Be Good! In Winter”, manifestazione dedicata al grande jazz promossa dalla Provincia di Teramo in collaborazione con i Comuni di Mosciano, Giulianova, Pineto.

La rassegna prenderà il via il 7 dicembre, a Mosciano, al teatro Acquaviva, alle ore 21, con un gruppo gospel di rango: i Golden Gospel Singers, coro di 8 voci nere di Harem, tra le migliori formazioni in tournée in Italia quest'anno.

Il secondo appuntamento, sulla falsariga dell'edizione estiva, si terrà a Giulianova, il 2 gennaio, alle ore 21, all'interno di una tensostruttura che sarà allestita per l'occasione al Lido, e prevede l'esibizione dei Soul Food To Go, band italo-americana specializzata nel gospel.

Il 3 gennaio, all'Auditorium di Pineto, sempre alle 21, sarà la volta dei blasonati Doctor 3, composti da Danilo Rea (pianoforte), Enzo Pietropaoli (basso) e Fabrizio Sferra (batteria), i quali proporranno rivisitazioni di grandi successi internazionali, in un mix di jazz e musica popolare che utilizza una formula divertente e coinvolgente. L'ingresso ai concerti è gratuito.

Sulla scia del successo ottenuto l'anno scorso, poi, torna anche “Jazz Dinner” con gruppi prevalentemente abruzzesi che si esibiranno all'interno di alcuni ristoranti locali (in questo caso solo lo spettacolo è gratuito) in un itinerario che abbina la musica alla gastronomia.

All'Osteria del Priore, in località Convento, concerti il 15 dicembre con il duo del chitarrista Mauro De Federicis e del batterista Roberto Desiderio, il 29 dicembre con il musicista di origini tedesche Elmar Schafer (sax solo) ed il 6 gennaio con la presentazione del nuovo cd del trio Warren-Sebastiani-Biondi, rispettivamente al sax, al contrabbasso ed alle percussioni. Alla Fattoria Cerreto, il 7 gennaio, anteprima del progetto “Confini Labili” del fisarmonicista Renzo Ruggieri che si esibirà insieme allo Strings Quartet, composto da Federica Vignoni, Chiara Leonzi, Alessandro Artieri, Federico Orlando. A Casa de Campo, l'8 gennaio, si esibirà il trio d'archi dei Doctor Strings (Sirignano-Ciarla-Tortora). Chiusura al Vigneto del Principe, il 14 gennaio, col Modern Swing Trio (Macrini-Schafer-Candelori).

«Al di là del valore di ogni singolo concerto – afferma l'assessore alla Cultura Rosanna Di Liberatore – continuiamo a puntare su manifestazioni come queste, che riescono a coniugare l'esigenza di valorizzare i nostri luoghi e le nostre tradizioni con spettacoli e iniziative culturali di qualità».

«Ci auguriamo di ripetere il successo delle precedenti edizioni – dichiara il direttore artistico Attilio De Benedictis – e speriamo che il pubblico continui ad apprezzare l'idea di legare il jazz ad un itinerario enogastronomico».
Il sito: www.ohjazzbegood.org
05/12/2005 16.00