IN COMUNE

Montesilvano, la giunta trasferisce 500 mila euro all’Azienda speciale

Via libera a due chioschi nella riserva naturale Santa Filomena

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1423

Montesilvano, la giunta trasferisce 500 mila euro all’Azienda speciale


MONTESILVANO. Dodicimila mila euro per le spese di gestione della biblioteca comunale; 405.000 euro per le funzioni in materia di assistenza convittuale e semiconvittuale ai minori e 75.000 euro circa per la gestione di nuovi servizi sociali.
Sono queste le somme che verranno trasferite all’Azienda Speciale dal Comune di Montesilvano, secondo quanto deliberato lunedì mattina dalla Giunta Maragno.
Le delibera si è resa necessaria alla luce degli ulteriori servizi e attribuzioni che sono stati demandati all’Azienda Speciale, secondo quanto stabilito dal Consiglio Comunale del 13 febbraio dello scorso anno e formalizzato poi nel contratto di servizio integrativo sottoscritto il 27 febbraio 2014.
Nello specifico i 405 mila euro dovranno essere utilizzati dall’Azienda Speciale per i costi relativi ai minori ricoverati presso la casa famiglia “La Luna” nel periodo maggio-dicembre 2014 e il pagamento delle spese per le prestazioni convittuali e semiconvittuali dei minori allontanati dal proprio nucleo familiare per l’intero anno 2014.
Sempre ieri mattina, la Giunta ha anche licenziato la delibera di indirizzo per la gestione dei due chioschi posti all’interno della Riserva Naturale Santa Filomena, in corrispondenza del parcheggio di via Sele e di via Torrente Piomba che insieme all’area fitness e all’area giochi contribuiranno a riqualificare e rendere più fruibile la Riserva. 

Le due strutture verranno affidate, previo avviso pubblico, per un periodo di almeno 3 anni. Coloro che assumeranno la gestione dei chioschi avranno il compito di occuparsi della manutenzione ordinaria, della custodia, della salvaguardia e della pulizia delle aree verdi della zona di pertinenza la domenica e nei giorni festivi, quando cioè non viene garantita dagli uomini del Corpo Forestale dello Stato così come stabilito dalla Convenzione sottoscritta nel marzo 2013 ai fini della salvaguardia e della valorizzazione dell’area verde.
I gestori dei chioschi potranno, inoltre, organizzare iniziative ludiche, solo dopo aver ottenuto le necessarie autorizzazioni del Comune e del Corpo Forestale dello Stato e proporre progetti ed attività volti alla valorizzazione del territorio.
Deliberata, infine, anche la proroga sino al 31 dicembre della presentazione delle richieste per la regolarizzazione delle concessioni di aree per le sepolture private presso il cimitero comunale.
«La Giunta, – ha commentato l'assessore Paolo Cilli – prendendo atto delle difficoltà economiche che hanno impedito la realizzazione e la gestione di cappelle o sepolcreti privati, ha ritenuto opportuno posticipare i termini per la presentazione di eventuali richieste di proroga o rinnovi. In questi mesi informeremo maggiormente la cittadinanza, a cominciare soprattutto dalla prossima ricorrenza della Commemorazione dei defunti, durante la quale apporremo, nelle aree cimiteriali, avvisi al riguardo. Una volta superato il termine del 31 dicembre, avvieremo, nel 2015, tutte le procedure per le eventuali decadenze delle concessioni non regolarizzate».