SANITA'

Sanità, Ranalli: «presto potenziamento ospedale Sulmona»

Il sindaco:; «chiederò subito avvio dei lavori»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2739

Sanità, Ranalli: «presto potenziamento ospedale Sulmona»

Il sindaco Ranalli




SULMONA. Sono stati approvati dalla Giunta comunale i provvedimenti definitivi per l'avvio dei lavori di potenziamento dell'ospedale di Sulmona.
Lo ha annunciato ieri il sindaco Giuseppe Ranalli. I lavori riguardano la realizzazione di nuove sale operatorie nell'ospedale SS.Annunziata. Un progetto che va avanti da 10 anni e che era stato praticamente perso per i ripetuti tentativi di dirottare i soldi stanziati per Sulmona verso altre destinazioni.
«E' stato salvato grazie alla risolutezza della nostra amministrazione», ha sottolineato il sindaco, «che è riuscita a riportare i finanziamenti sulla destinazione originaria. Potremo finalmente utilizzare i due milioni di euro, stanziati con legge 20. Mercoledì prossimo incontrerò ad Avezzano il direttore generale dell'Asl, Giancarlo Silveri e chiederò che la ditta esecutrice avvii subito i lavori ad essa affidati».
Le sale operatorie che saranno realizzate serviranno i reparti di Chirurgia, Ortopedia, Urologia, Ginecologia e Oculistica. Le sale operatorie saranno allestite nell'ala nuova dell'ospedale. Emessi sia i provvedimenti riguardanti autorizzazioni sanitarie e permessi di costruire che i pareri di compatibilità della Regione i lavori possono, quindi, essere avviati.

UN NUOVO INGRESSO
Il sindaco ha, poi, annunciato che lunedi scorso sono partiti i lavori di realizzazione di un nuovo ingresso dell'ospedale SS.Annunziata, in via Montesanto. Inizialmente l'ingresso era stato previsto sulla strada variante alla Statale 17 ma motivi di sicurezza hanno consigliato la diversa ubicazione dell'accesso. Lo stesso Ranalli ha ricordato, che per effetto delle sollecitazioni e dell'impegno suo personale e del sindaco di Pratola Peligna, Antonio De Crescentiis, l'Azienda sanitaria L'Aquila-Sulmona-Avezzano ha deliberato lo stanziamento di duecentomila euro per la realizzazione del Centro autistici per bambini, da insediare a Pratola e la previsione di undici unità spinali da collocare nella Casa di cura "S.Raffaele" di Sulmona.
«Con queste novità possiamo puntare dritto al potenziamento e al rilancio della sanità peligna», ha spiegato Ranalli, esprimendo gratitudine al neopresidente della Regione, Luciano D'Alfonso, per «i chiari e forti segnali di attenzione che già sta dando alle necessità rappresentategli dagli amministratori del territorio del Centro Abruzzo».
Altre novità positive riguardano la ripartizione dei fondi Fas.
«Il comitato di sorveglianza della Regione ha recepito e ratificato il cosiddetto collettore turistico», ha spiegato Ranalli, «progetto che io e il sindaco di Pratola, De Crescentiis siamo riusciti a chiudere dopo anni di discussioni e titubanze. Sono previsti al riguardo quattro milioni e mezzo di fondi che verranno riversati su progetti pubblici e privati presentati da questo territorio e in questo il ruolo e l'azione svolta dai Comuni di Sulmona e Pratola è stata determinante, condividendo le attese dell'intero Centro Abruzzo. Anche in questo caso sono state significative la sensibilità e l'attenzione dimostrate dal presidente D'Alfonso verso l'area peligna».