PETROLIO A CASA NOSTRA

Abruzzo/«Stop ad Ombrina»: oggi in Senato nuovo tentativo del M5S

Si discuterà una mozione del senatore Castaldi

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1932

Abruzzo/«Stop ad Ombrina»: oggi in Senato nuovo tentativo del M5S




ABRUZZO. Oggi in Senato si discute la Mozione del M5S sull'attività di ricerca di idrocarburi nel mare Adriatico.
Pochi giorni fa la commissione Ambiente ha bocciato gli emendamenti per bloccare Ombrina ma il Movimento 5 Stelle non si arrende.
La mozione che arriva in aula oggi è stata presentata dal senatore Gianluca Castaldi insieme ad altri 25 senatori dello stesso partito e mira ad impegnare il Governo ad assumere iniziative di carattere normativo per modificare l'articolo 6, comma 17, del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152.
La volontà sarebbe quella di ripristinare il divieto di attività di ricerca, di prospezione nonché di coltivazione di idrocarburi liquidi e gassosi in mare entro le 12 miglia anche per i per procedimenti concessori in corso alla data di entrata in vigore del decreto legislativo 29 giugno 2010, n. 128.


Si chiede inoltre di sostenere l'avvio dell'esame dei disegni di legge volti a modificare la normativa vigente in materia, revocare il provvedimento di accoglimento della VIA contenuto nel parere n. 1192 del 3 aprile 2013; ("Ombrina Mare"), revocare i titoli abilitativi già rilasciati e sottoporre, «al fine di una maggiore tutela ambientale» tutte le attività di prospezione, ricerca e coltivazione di idrocarburi a nuova procedura di valutazione di impatto ambientale.


«Ci aspettiamo una grande convergenza versi questi impegni da chiedere al Governo anche da parte del Pd e Pdl», commenta Castaldi.
Oltre al disegno di legge della senatrice Blundo ed altri del M5S esistono un DdL analogo della senatrice Pezzopane (Pd), uno del senatore Tomaselli (Pd) con richiesta di esplicita abrogazione dell'articolo 35 del decreto legge 83, un DdL del senatore Marinello e D'Ali del Pdl.
Alla Camera è stato presentato un DdL dell'onorevole Legnini che vorrebbe modificare l'articolo 6 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152. «Si dovrebbe dunque realizzare una grande convergenza sulla mozione del M5S», annuncia Castaldi, «una reale, nell'interesse di tutta la Regione Abruzzo, larga intesa, stando agli intendimenti di tutti . Il sì alla mozione del M5S sarebbe un ottimo modo per dimostrare nei fatti questi intenti e mostrare il reale interesse ad una tutela ambientale».