ABRUZZO

Abruzzo, consiglieri regionali versano 500 euro per i terremotati dell’Emilia

Via libera alla risoluzione per tutelare l’olio d’oliva

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1616

Abruzzo, consiglieri regionali versano 500 euro per i terremotati dell’Emilia
L’AQUILA. Il Consiglio regionale ha approvato una risoluzione che impegna il Presidente Chiodi ad attivarsi in giudizio contro la norma statale che impedisce alle Regioni la revisione dei canoni di concessione idroelettrica.

Via libera anche alla risoluzione per sostenere il disegno di legge nazionale sulla tutela degli oli d’oliva e a quella per creare una sorta di “task force” delle Regioni per confrontarsi con l’Unione Europea sulla direttiva Bolkenstein, che va a modificare l’attuale regime delle concessioni balneari.
Il Consiglio regionale ha anche promosso una raccolta di fondi a sostegno delle popolazioni colpite dal sisma in Emilia: ogni Consigliere verserà 500 euro in un fondo che sarà destinato agli aiuti.
Approvato, poi, il progetto di legge sulle modalità di affidamento degli impianti sportivi da parte degli enti locali (Province e Comuni) e un altro progetto di legge che nega l’intesa Stato-Regione sul progetto del metanodotto della Snam in Valle Peligna.
Torna in Commissione la modifica dello statuto degli Ambiti Territoriali di Caccia, mentre parere positivo è arrivato per i provvedimenti amministrativi riguardanti l’attività svolta nel 2010 dal Difensore Civico, la programmazione dell’attività e il rendiconto 2011 del Corecom. Sono state inoltre approvate due mozioni: la prima a difesa della scuola pubblica e la seconda per l’istituzione di un Osservatorio (aperto a Regione, Enti locali, Associazioni di categoria e dei consumatori) per il monitoraggio dell’attività di Equitalia in Abruzzo. Rinviati alla prossima seduta infine, i punti riguardanti la sostituzione di un componente del Collegio regionale per la garanzie statutarie e l’elezione del Garante per i detenuti.
Nel corso della seduta del Consiglio regionale di oggi, è stata approvata una risoluzione che impegna il Presidente Chiodi ad assegnare – in tempi stretti – il budget per l’anno 2012 alle strutture che si occupano dell’assistenza sanitaria a bambini disabili, autistici e vittime di abusi, così da garantire la continuità dei servizi. Nel documento si chiede a Chiodi di procedere all’accreditamento provvisorio delle stesse strutture, oltre a promuovere un confronto con il Ministero della Salute sulle problematiche di questi centri, in modo da arrivare a una soluzione rapida. In subordine, si chiede al Presidente di prevedere il rifinanziamento transitorio dei “progetti obiettivo” – finanziati da oltre un decennio dalla Giunta – per consentire la copertura delle attività per l’anno in corso


NEFROPATICI: INTERROGAZIONE DI TAGLIENTE (PDL)
Il Consigliere regionale Giuseppe Tagliente (Pdl) ha presentato oggi una interrogazione urgente al presidente della Giunta Regionale Gianni Chiodi, anche nella qualità di Commissario straordinario alla Sanità, sulla mancata liquidazione dell'indennità ai nefropatici assistiti dalla Asl Lanciano-Vasto-Chieti. Nell'interrogazione Tagliente chiede di conoscere i motivi per i quali non sia stata corrisposta ai nefropatici residenti nel territorio di competenza della Asl Lanciano-Vasto-Chieti, (cronici soggetti ad emodialisi o sottoposti a trapianti del rene) la prevista indennità, mentre la stessa è stata da tempo liquidata ai pazienti delle altre Asl abruzzesi. Nello stesso tempo l'interrogante, che per inciso ritiene opportuno segnalare anche le lunghe liste di attesa per gli esami diagnostici registrate nella stessa Asl, fa presente che buona parte dei nefropatici assistiti dalla Asl Teatina ha necessità di ricevere al più presto la somma loro spettante per far fronte a problemi di cura ed assistenza, quando non anche di sussistenza.