SANITA'

Dopo la protesta dei malati di Sla il fondo dello Stato sale a 400 mln di euro

«Meno docce gelate, più fondi» avevano chiesto a Renzi

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

931

Dopo la protesta dei malati di Sla il fondo dello Stato sale a 400 mln di euro



ROMA., Verrà portato a 400 milioni di euro, dai 250 milioni previsti inizialmente nella legge di Stabilità, il fondo per la non autosufficienza per i disabili gravi e gravissimi. Si chiude così, con un annuncio da parte del governo dello stanziamento di una cifra definita «la più alta mai impegnata finora», la lunga giornata di protesta dei malati di Sla e di altre malattie altamente invalidanti, scesi in piazza ieri a Roma davanti al ministero dell'Economia in un presidio organizzato dal Comitato 16 novembre proprio per chiedere che il fondo fosse ripristinato almeno nella sua interezza (350 milioni di euro) e magari aumentato, fino a un miliardo.
«Renzi basta docce gelate, un miliardo per il fondo per la non autosufficienza» la richiesta esposta in uno striscione in via Venti Settembre, dove nella mattinata i malati con le loro carrozzine hanno dato il via anche a blocchi dei traffico che hanno causato qualche problema alla viabilità, con gli automobilisti costretti dai vigili urbani a deviare nelle vie parallele.

Poi, nel pomeriggio l'incontro di una delegazione del Comitato 16 Novembre, guidata dalla vicepresidente Mariangela Lamanna, con il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Graziano Delrio, avvenuto quasi in contemporanea con quello del ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Giuliano Poletti con rappresentanti delle associazioni Fish (Federazione Italiana per il Superamento dell'Handicap) e Fand (Federazione tra le Associazioni Nazionali delle persone con disabilità) e l'impegno a ripristinare almeno i 350 milioni di euro inizialmente previsti dal fondo, cui aveva fatto inizialmente seguito la decisione di proseguire il presidio, in attesa che si potesse fare qualcosa di più per arrivare a un aumento.
Infine, l'annuncio del governo, con una nota postata anche dallo stesso sottosegretario Delrio sul proprio profilo Twitter: «L'impegno assunto dal Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, per le politiche sociali e la disabilità si concretizza oggi con la strutturazione del Fondo non autosufficienza nella legge di bilancio, la sua implementazione a 400 milioni, cifra più alta mai impegnata finora, e la decisione di un tavolo interministeriale per dare sostanza e azioni al fondo, per anni dimenticato».
«Siamo abbastanza soddisfatti» commenta Mariangela Lamanna, dopo che i malati di Sla hanno deciso di terminare il presidio davanti al Mef.