SALUTE

Rinite allergica o raffreddore? Test gratuiti ad Avezzano

Appuntamento il 9 e 10 maggio

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2696

Rinite allergica o raffreddore? Test gratuiti ad Avezzano





AVEZZANO. Come distinguere un banale raffreddore da una rinite (infiammazione delle mucose nasali), anticamera di un problema ben più grave come l’asma? Con visite e test gratuiti all’ospedale di Avezzano, il 9 e 10 maggio prossimi, al servizio di Allergologia, diretto dal dottor Francesco Murzilli, in occasione della campagna nazionale di prevenzione intitolata ‘Porte aperte per la rinite allergica’.
Iniziativa promossa, a livello nazionale (10 gli ospedali che hanno aderito in Italia) dall’Aito (associazione allergologi immunologi territoriali e ospedalieri) e Siaac (società italiana allergologia asma immunologia clinica). ‘Etciù, rinite?’ è lo slogan che accompagnerà le giornate di sensibilizzazione sulla specifica infiammazione da allergia.
Per l’occasione l’ospedale di Avezzano sarà l’unico, in Abruzzo, a garantire consulenze gratuite di prevenzione ai pazienti, ovviamente a beneficio anche di altre ASL della Regione. Il 9 e 10 maggio prossimi, infatti, gli ambulatori di allergologia del presidio marsicano effettueranno visite ed esami specifici (a seconda delle diverse esigenze), come spirometria e prick-test (esame sulla cute per scoprire eventuali reazioni allergiche). Le consulenze gratuite saranno compiute dalle 9 alle 13 di venerdì 9 maggio e dalle 9 alle 12.00 di sabato 10 maggio.
Per usufruire della prestazione (e chiedere informazioni) occorre prenotarsi alla segreteria di Allergologia, chiamando il numero 0863/499318, dal lunedì al venerdì, dalle ore 13 alle 14.
«Maggio è un mese particolarmente critico per chi soffre di allergie, soprattutto in Abruzzo», spiega Murzilli. «Secondo i nostri dati, tra maggio e giugno, nella nostra area, è prevista la fioritura delle graminacee, della parietaria, delle fagacee come il faggio e delle oleacee come il frassino. Questa situazione può determinare un prolungamento delle allergie in molte persone, fino alle soglie dell’estate. È importante quindi informare la popolazione nel riconoscere i sintomi della rinite allergica, fare una diagnosi appropriata e intervenire precocemente con terapie in grado di controllare la malattia ed evitare che si diffonda ai polmoni con la comparsa di asma bronchiale. La rinite è spesso trattata come un semplice raffreddore pur essendo una potenziale anticamera dell’asma».
La rinite allergica colpisce in Italia 1 soggetto su 6 e, come detto, se non diagnosticata per tempo, può avere serie conseguenze sui polmoni. Allergologia di Avezzano, nella sua attività, esegue anche trattamenti particolari (non praticati da tutti i presìdi) tra cui quello relativo alle reazioni allergiche gravi da imenotteri (punture di api, vespe ecc.). Il paziente, in questi casi, viene ricoverato in day hospital e gli vengono somministrati farmaci salvavita gratuitamente.
Il paziente torna a casa nel giro di 2-3 giorni anziché seguire, come accade i norma, una terapia ‘spalmata’ in 3 mesi. Complessivamente, allergologia eroga 9.000 prestazioni l’anno.