Operazione da record a Teramo, prima il parto d'urgenza poi intervento a cuore aperto

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione Pdn

Letture:

4094

TERAMO. Delicata operazione riuscita a Teramo, mamma e bimba stanno bene

TERAMO. Delicata operazione riuscita a Teramo, mamma e bimba stanno bene

Due equipe chirurgiche impegnate fianco a fianco nella stessa sala operatoria per salvare la mamma e la figlia che portava in grembo. E' l'eccezionale intervento portato felicemente a termine nella notte di sabato nel reparto di cardiochirurgia del Mazzini di Teramo, dove una donna teramana di 32 anni alla trentasettesima settimana di gestazione ha messo al mondo una bimba di oltre tre chili di peso prima di essere sottoposta a un intervento a cuore aperto per la sostituzione di una valvola cardiaca e di un tratto di aorta discendente a causa di un aneurisma dissecante.

Si tratta di una casistica molto rara e per l'equipe cardiochirurgica teramana dell'ospedale Mazzini, diretta dal dottor Alessandro Mazzola, è stato il primo caso in assoluto.

La giovane mamma aveva accusato un malore nel pomeriggio ed era stata accompagnata all'ospedale teramano dove le era stata diagnosticato il sospetto di aneurisma dell'aorta.

Era però in avanzato stato di gravidanza e l'intervento dei medici avrebbe potuto compromettere la vita della bimba: da qui la decisione del cesareo d'urgenza e del successivo impianto valvolare in circolazione extracorporea.

I ginecologi sono riusciti a far nascere la bimba attorno alla mezzanotte, mentre il lavoro dei cardiochirurghi si è concluso quasi all'alba. Adesso mamma e bimba stanno bene. Una giornata che difficilmente sarà dimenticata dalla donna.

  21/09/2011 8.41