Protesi all’anca, operazione a 4 mani con il professor De Witte a Chieti

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

6208

CHIETI.  Un chirurgo di fama mondiale, il professor Erik De Witte (Aalst Bruxelles), noto per la tecnica mininvasiva della protesi d'anca, sara' oggi, 22 giugno,  al Santissima Annunziata di Chieti.

Una giornata congressuale di alta formazione lo vedra' operare a quattro mani col Prof Vincenzo Salini, primario della clinica ortopedica del Policlinico teatino, che registra circa 250 impianti di protesi d'anca l'anno. Un congresso di nicchia, rivolto agli universitari e ortopedici che potranno seguire in videoconferenza due interventi di impianto di protesi d'anca con una tecnica diversa dalla tradizionale,ovvero quella della via anteriore, meno invasiva e che permette un recupero in tempi piu' brevi rispetto alla classica.

«Sicuramente e' motivo di orgoglio per me poter ospitare il prof De Witte, un luminare della chirurgia ortopedica, nel mio reparto. - dichiara il Prof Salini docente di Malattie dell'apparato locomotore e primario della Clinica Ortopedica e traumatologica dell'Universita' D'Annunzio - Lo ringrazio per aver voluto accettare il mio invito a operare in videoconferenza, sara' un'importante esperienza per i congressisti e l' opportunita' di seguire dal vivo la sua tecnica risultera' un momento formativo di maggior spessore».

22/06/2011 9.17