Concorso fotografico per la sclerosi multipla:uno scatto per viaggiare oltre la malattia

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2645

L’AQUILA. Una fotografia, un viaggio ed un messaggio. Sono questi gli elementi alla base del concorso della fondazione Cesare Serono ‹''likkiamo…in viaggio per le strade d’Italia'', destinato ai pazienti affetti da sclerosi multipla ed ai loro cari.

 

Il concorso, giunto alla sua quinta edizione, premierà gli scatti fotografici dei posti più belli del nostro Paese: quelli che, attraverso la loro suggestività e bellezza, evocheranno l’idea di libertà.

«Nonostante le catene della malattia, si può ancora viaggiare, liberi verso la vita», è questo il messaggio sotteso al concorso come ribadito dal dottor Giovanni Scacchi, presidente della Fondazione Cesare Serono.

«Il tema del viaggio rappresenta un messaggio sicuramente positivo per chi, colpito in prima persona e non, affronta la vita con una nuova forza e deve imparare a vedere il mondo con occhi diversi».

Tre le fotografie che gli aspiranti concorrenti dovranno inviare a partire dalle ore 12.00 del 28 Marzo 2011 fino alle 12.00 del 28 Giugno 2011, seguendo le istruzioni fornite dal sito www.clikkiamo.org.

A premiare i vincitori, il prossimo luglio, sarà un’apposita commissione nominata dalla fondazione Cesare Serono e composta da un fotografo professionista, un rappresentante dell’Aism (Associazione Italiana Sclerosi Multipla), un neurologo ed un rappresentante della fondazione, affiancati dalla Nikon che anche quest’anno sarà il partner tecnico che elargirà i premi.

Per il primo classificato una fotocamera reflex digitale Nikon D3100, per il secondo classificato una fotocamera digitale Nikon Coolpix S8100 e per il terzo, una Nikon Coolpix S3100.

Le fotografie non vincitrici parteciperanno alla selezione delle 12 immagini che la Fondazione Cesare Serono utilizzerà per il prossimo calendario 2012 (massimo una sola fotografia per autore) e, comunque, verranno pubblicate sul sito.

Dettagli sul concorso così come testimonianze di malati, novità in ambito medico e scientifico, informazioni e servizi sulla malattia, saranno disponibili sul sito web www.fondazioneserono.org, che offre informazioni e servizi utili sia per i malati che per i loro cari.

I suoi contenuti, infatti, sono costantemente rinnovati e strutturati in modo da garantirne la facile reperibilità ed un’agevole fruizione anche ad utenze svantaggiate.

m.b. 28/05/2011 11.35