Diabete: 1mln di malati in più rispetto a 10 anni fa, in Italia

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione Pdn

Letture:

2200

ROMA. Cresce il numero di persone con diabete, in Italia: quasi 1 milione in piu' rispetto a 10 anni fa, e l'Onu richiama ad un'azione di prevenzione e controllo delle malattie non comunicabili.

Si stima infatti che il numero di persone colpite da malattia nel mondo crescera' dai 171 milioni del 2000 ai 366 milioni, nel 2030. Anche in Italia si assiste ad un'esplosione del fenomeno: se alla fine dello scorso secolo il diabete interessava meno di 4 italiani su 100, oggi siamo a 5 su 100.

Se ne e' discusso oggi a Roma, in un incontro tra esperti ed istituzioni, alla quarta edizione del Changing Diabetes Barometer Forum. Molti passi in avanti, si apprende, sono stati fatti sul piano dell'assistenza e della cura. Molto, concordano gli esperti, si deve ancora fare a livello di prevenzione.

"Il ministero della Salute - ha ricordato Renato Lauro, Chiar dell'Italian Barometer Diabetes Observatory e Rettore dell'Universita' di Roma Tor Vergata - ha predisposto un comitato permanente che ha l'obiettivo di preparare un Piano nazionale diabete e nel Piano sanitario nazionale 2011-2013 pone la malattia tra le sue priorita'".

Il diabete costa 1 milione di euro all'ora al nostro Servizio sanitario nazionale, per un valore complessivo annuale di 9,22 miliardi di euro. Una malattia che nel giro di un'ora arriva a pesare sulle casse del Ssn circa 1 milione di euro e che, sempre nel giro di 60 minuti, uccide 3 cittadini, se e' vero che oltre 27mila italiani tra i 20 ed i 79 anni, muoiono di diabete ogni anno. E' questo il quadro presentato da Antonio Nicolucci, dipartimento di farmacologia clinica del consorzio Mario Negri Sud, al IV Changing Diabetes barometer forum, che si e' tenuto questa mattina a Roma.
   "Ogni anno il Ssn spende per ogni cittadino con diabete 2.600 euro - ha affermato - piu' del doppio rispetto a chi non e' colpito". Ma di questa spesa, solo il 7% e' rappresentata dalla quota per il farmaco antidiabete; il resto e' costituito dal peso del ricovero ospedaliero e delle cure ambulatoriali (68%) e dei trattamenti per le complicanze (25%). Costi che hanno anche un impatto sociale in termini di perdita di produttivita' e opportunita' per lo sviluppo economico.

14/04/2011 9.19