SALUTE

Oculistica, a Pescara microincisioni per interventi alla cataratta: «unici al mondo»

Venerdì convegno con i più importanti chirurghi italiani

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4050

vista occhio miopia
PESCARA. Il 12 dicembre, presso la sala convegni dell’Ospedale di Pescara, si terrà la 26^ edizione delle Giornate Oftalmologiche Pescaresi, dal titolo “HD Live Surgery Master Meeting:
Ideate e dirette da Michele Marullo, responsabile dell’Unità Operativa di Oculistica dell’Ospedale Civile di Pescara e Penne, in questa edizione ospiteranno alcuni dei più importanti chirurghi italiani, per una giornata di chirurgia in diretta dalle sale operatorie oculistiche del nosocomio adriatico e per un confronto teorico e pratico sulle attuali tecniche chirurgiche, le nuove strumentazioni ed i più recenti materiali.
Le centinaia di Oculisti convenuti da tutta Italia potranno colloquiare con i Chirurghi anche durante gli interventi, per un aggiornamento “sul campo” che eviti di essere cattedratico e sterile.
«Di fronte al rapido evolversi della tecnologia- spiega Marullo – gli Oculisti e d i pazienti sono bombardati dalla pubblicità delle aziende e disorientati da coloro che descrivono come irrinunciabili alcune tecniche chirurgiche che sono solo ed esclusivamente futuribili, non garantiscono nessun risultato se non ulteriori costi aggiuntivi, non giustificati, quindi assolutamente inopportune . Abbiamo il dovere di dare il meglio ai nostri malati, ma non dobbiamo dimenticare né l’efficacia degli interventi, né la loro sostenibilità economica».

«Il nostro è l’unico centro al mondo», continua Marullo, «nel quale si eseguono interventi di cataratta attraverso un microincisione di soli 1.3 millimetri il che tradotto in termini pratici si identifica con massima sicurezza, minimo rischio e recupero immediato. Mostreremo, dunque, le più avanzate tecniche chirurgiche e l’uso delle lenti intraoculari “Premium”. Con tale metodica, associata alla chirurgia micronvasiva, si possono eliminare contestualmente alla cataratta tutti i principali difetti visivi, anche quelli più complicati ed elevati e non corregibili con le procedure laser; è possibile eliminare, pertanto, gravi forme di miopia ed ipermetropia elevate che penalizzano fortemente il paziente in tutto il suo operato quotidiano avendo una pessima visione per tutte le distanze, nonchè l’astigmatismo, che rende le immagini fortemente sfalsate, ed in particolare la più fastidiosa espressione di difetto visivo, ineluttabile (perché colpisce il 100% della popolazione), e progressiva (perchè inizia in gioventù, si manifesta alla soglia dei 40 anni e progredisce fino alla tarda età): la presbiopia. Dalla combinazione tra eccellenza della chirurgia e nuovi materiali otteniamo un recupero visivo totale in meno di 24 ore e la possibilità di vivere una seconda giovinezza , per la visione ottenuta. Ad oggi i laser non sono ancora competitivi, perchè aumentano di molto i tempi della chirurgia e rendono estremamente più costosa la procedura, senza dare effettivi vantaggi ed aggiungendo ulteriori fonti di complicanze. Noi siamo i chirurghi “del fare” e del “fare bene” e di questo parleremo, senza preconcetti, per rendere il miglior servizio ai malati, a vantaggio della comunità».