SALUTE

Arriva il laser per 'tornare ad amarsi', per donne over-50

Esperto, menopausa spesso legata a disturbi vita intima

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3000

Arriva il laser per 'tornare ad amarsi', per donne over-50




ROMA. Un laser per 'tornare ad amarsi' e superare quelle difficoltà che affliggono molte donne over-50 che non riescono più a mantenere una vita intima soddisfacente ed appagante.
Già largamente utilizzata negli Stati Uniti, la nuova metodica è da poco applicata anche in Italia rivelandosi, affermano gli esperti, decisiva per tante donne alle prese con i problemi legati alla menopausa. «Con la fase della menopausa - afferma il ginecologo Claudio Giorlandino, presidente della Fondazione Artemisia per lo studio e la ricerca delle patologie della donna, della gestante e del feto - avviene che donne ancora nel pieno del benessere fisico, nella sfera intima si rivelino invece totalmente diverse. Questa dicotomia porta spesso a conseguenze importanti. L'armonia che è alla base di una sana vita di coppia si perde e il rapporto ne soffre».
La ragione, spiega l'esperto, è che con l'invecchiamento gli organi genitali femminili perdono in funzionalità, fino ad arrivare al disturbo della distrofia, che comporta che i rapporti sessuali divengano man mano difficoltosi o addirittura dolorosi: «le terapie ormonali sono molto utilizzate, così come creme di ogni tipo ma, in genere, si rivelano palliativi. Il laser - rileva Giorlandino - consente invece di rimodellare e ringiovanire questi tessuti, senza controindicazioni». Una prospettiva importante considerando che, sottolineano i medici, oggi l'attesa di vita di una donna in menopausa è cresciuta e si assiste ad un 'capovolgimento' della lunghezza delle fasi: il periodo di vita che una donna trascorre in menopausa è divenuto infatti più lungo di quello nella vita fertile. Ma se per gli uomini, da anni, pillole di vario colore promettono di mantenere quel vigore che si va perdendo, per le donne il problema è sempre stato più complesso. Una nuova possibilità arriva dunque dal trattamento laser che, controllato da un sistema computerizzato, agisce sui tessuti stimolando la produzione di collagene e migliorando la funzionalità. In un anno, in Italia - secondo i dati dell'azienda produttrice - il trattamento laser è stato applicato su oltre 500 donne con un'efficacia che in oltre l'80% dei casi ha migliorato la qualità di vita delle pazienti, con un'età compresa tra i 40 e i 75 anni, in menopausa fisiologica o indotta da chemioterapia. Ma il nuovo trattamento, oltre che una valenza medica, acquista anche una valenza 'psicologica' notevole: «Il momento della menopausa - sottolinea la psicoterapeuta Paola Vinciguerra, presidente dell'Associazione Europea Disturbi da Attacchi di Panico (Eurodap) - crea molti problemi alla donna sia fisici che psicologici. Dal punto di vista fisico si riscontrano difficoltà nei rapporti sessuali e da un punto di vista psicologico abbiamo la consapevolezza che la nostra possibilità di dare la vita è comunque finita e questo modifica la nostra percezione del futuro e della vita stessa. È ovvio che in una situazione psicologica così delicata - rileva - delle cure che possano risolvere le problematiche fisiologiche connesse alla menopausa rendendo l'attività sessuale possibile e piacevole, possono influire sull'umore delle donne e sulla loro percezione della vita». Insomma, «la vita si è allungata e la scienza ci sta aiutando a mantenere più a lungo uno stato fisico di 'giovinezza', cosa fondamentale - conclude l'esperta - per non vivere tanti lunghi anni spenti, senza la sensazione di un futuro».