Altroconsumo:«integratori alimentari inutili, meglio frutta»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3485

ROMA. Gli integratori alimentari a base di frutta spesso sono dei 'bluff': non contengono il frutto dichiarato e anche gli antiossidanti sono molto meno di quanto riportato in etichetta.

Conclusione: non c'e' partita con la frutta vera. E' quanto emerge da un'indagine di Altroconsumo, che ha effettuato un test comparativo sugli integratori al mirtillo nero. Risultato: tre prodotti su quattordici non contengono proprio il frutto dichiarato, e in generale la presenza di antiossidanti e' piu' bassa rispetto a quella indicata in etichetta. La legislazione sugli integratori e' blanda, ricorda Altroconsumo, e nessuno verfica il rispetto dei vincoli per la veridicita' delle affermazioni contenute in etichetta. Un'opacita' nelle informazioni che marca tutto il settore degli integratori, un mercato in espansione esponenziale che si appoggia su falsi miti e l'aura di attendibilita' medica, fornita dall'essere distribuiti soprattutto attraverso il canale delle farmacie, dove nel 2010 sono state vendute 100 milioni di confezioni per un valore di 1.418 milioni di euro. Nonostante diversi studi affermino il contrario, non esiste evidenza scientifica, lo sottolinea anche l'Istituto nazionale della nutrizione, che assumere vitamine, minerali, antiossidanti attraverso integratori abbia gli stessi effeti benefici sull'organismo che produce l'assunzione regolare di frutta e verdura. Al contrario, chi consuma integratori puo' pensare erroneamente di non dover variare la propria dieta, assumendo gia' le sostanze attraverso pillole, soluzioni idroalcoliche o quant'altro. Soprattutto quando questi non contengono le sostanze promesse, risultando inutili, oltre che costosi. Gli integratori sono stati testati da due punti di vista: qualitativo, per vedere se al loro interno c'e' davvero la varieta' appropriata di mirtillo, ossia il Vaccinium myrtillus, e quantitativo, per misurare quanto "principio attivo" e' veramente presente; quando e' stato possibile, l'esito delle analisi e' stato inoltre confrontato con le dichiarazioni in etichetta. I risultati parlano chiaro: un semplice succo di mirtillo e' notevolmente migliore, sia per qualita' che per quantita', di qualsiasi integratore.

 

08/04/2011 8.22