Intervento chirurgico in diretta satellitare dal Policlinico di Abano Terme

La sala operatoria collegata con la Florida

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4225

Intervento chirurgico in diretta satellitare dal Policlinico di Abano Terme





ABANO TERME (PADOVA). Linea diretta tra Abano Terme e la Florida. Oggi, alle 19.50 (ora italiana) il dottor Marco Manzi del Policlinico aponense parteciperà in diretta satellitare al 9th Annual "Complex Cardiovascular Catheter Therapeutics: Advanced Endovascular and Coronary Intervention Global Summit", uno dei più importanti congressi mondiali di tecniche cardiovascolari, chirurgia vascolare e radiologia interventistica, che si tiene in questi giorni a Orlando, Florida.
Nell'occasione lo specialista eseguirà in diretta un intervento di rivascolarizzazione estrema del piede, in modo da scongiurarne l'amputazione.
«Da oltre 4 anni abbiamo sviluppato specifiche metodiche d’intervento per la ricanalizzazione delle arterie del piede, ottenendo ottimi risultati clinici, pubblicati nella letteratura internazionale», dichiara Manzi.
«Attualmente siamo l’unico centro al mondo a eseguire la puntura diretta delle arterie digitali del piede ed essere scelti per il collegamento in tempo reale con il congresso di Orlando è un riconoscimento che ci rende  molto orgogliosi. Dopo aver già condotto trasmissioni live in Europa, questa sarà la nostra prima esperienza oltreoceano. Ci auguriamo possa essere la prima di una lunga serie».

L'équipe del dottor Marco Manzi (composta dal dottor Mariano Palena, gli infermieri Cesare Brigato, Enrico Sultano e Domenico Barra e il tecnico della sala angiografica Alessandro Candeo) svolge un'intensa attività di radiologia interventistica di altissimo livello soprattutto nel campo della rivascolarizzazione del piede diabetico in collaborazione con l’Unità per la cura del Piede diabetico diretta dal dottor Enrico Brocco.

Il Policlinico di Abano è riconosciuto punto di riferimento in materia, dall'Arabia all'America, dal Giappone all'Australia. Ricercatori belgi, francesi e spagnoli faranno tappa ad Abano da giugno in poi per periodi di formazione professionale specifica.