SALUTE

Al via la campagna di prevenzione per il tumore al polmone

L’iniziativa si chiama Cosmos II e parte dall’Istituto oncologico europeo

Redazione Pdn

Reporter:

Redazione Pdn

Letture:

3051

Al via la campagna di prevenzione per il tumore al polmone
ABRUZZO. L’Istituto Oncologico Europeo ha lanciato la campagna di prevenzione del tumore al polmone.

Il programma, Cosmos II, ha lo scopo di raccogliere 10.000 fumatori o ex fumatori d’Italia che per 30 anni hanno fumato in media 20 sigarette al giorno e sottoporli ad una serie di accertamenti.
In particolare a due esami: una tac torace a basso dosaggio ed un prelievo del sangue che intercetta i frammenti genetici rilasciati dai tumori polmonari almeno due anni prima della comparsa della malattia. In questo modo è possibile prevenire il cancro e bloccarlo sul nascere.
Questo approccio ha ridotto del 20 % il tasso di mortalità legato a questa malattia. L’89 % dei pazienti sottoposti ai due esami è risultato operabile. Una percentuale elevata se si considera che solo il 25- 30% delle persone cui è stato diagnosticato il cancro risulta alla fine operabile.
I pazienti sottoposti a controlli di prevenzione saranno controllati ogni anno. Quelli ritenuti a rischio seguiranno un programma di assistenza specialistica multidisciplinare. Per partecipare allo studio bisogna chiamare allo 0264107700.
Anche la Asl di Teramo ha aderito al progetto. Il referente è il professore Roberto Crisci direttore della cattedra e della Uoc (unità operativa complessa) di Chirurgia toracica dell’ospedale G.Mazzini di Teramo.
«Questa campagna nazionale di screening», ha sottolineato Crisci, «è importante per la diagnosi precoce del tumore del polmone, tumore come si sa, altamente maligno, e largamente diffuso in ambo i sessi nei Paesi industrializzati come il nostro, tanto da essersi meritato il non invidiabile soprannome di Big Killer».