IL CASO NEGLI USA

Bimba non cammina e non parla più. I medici non sanno perchè

Il dramma di una bambina americana, costretta sulla sedia a rotelle

Redazione Pdn

Reporter:

Redazione Pdn

Letture:

5975

Bimba non cammina e non parla più. I medici non sanno perchè
USA. Andare a dormire, lasciare la propria vita fuori ad aspettare, svegliarsi e ritrovarsi in un incubo.

E’ successo ad una giovane madre californiana, Tammy Skriver, che ha visto la sua bambina, Brianna, diventare paralizzata da un giorno all’altro, a 5 anni.
La malattia di Brianna non ha un nome. O meglio nessun medico, per ora, è stato in grado di diagnosticarla. Si è ipotizzato un disordine neurodegenerativo, uno di quelli che colpiscono il sistema nervoso e portano alla morte delle cellule.
Tutto è successo durante una partita di soccer. «Brianna, iperattiva e sportiva ha cominciato a cadere più volte ed a rallentare il passo», ha raccontato mamma Tammy ad Abc News, «quando siamo ritornate a casa le ho chiesto di saltare. Lei amava saltare. Eppure non è stata in grado di farlo».
Di qui la corsa disperata alla ricerca di un perché. Medici, visite, analisi del sangue, tac attese, pianti, notti in bianco al capezzale di una figlia che non parla più. E poi il sondino naso gastrico per alimentarla.
«Ogni giorno mi inginocchio e prego che tutto questo finisca», ha detto Tammy.
Brianna Skriver è una dei 550 pazienti inseriti nel programma di malattie non diagnosticate, una branca del National Institutes of Health.
«Le famiglie si rivolgono a noi chiedendoci di sapere come si chiama il mostro che ha preso in ostaggio il corpo dei loro figli», ha detto la dottoressa Cynthia Tifft, responsabile del dipartimento, «queste malattie sono così rare che c’è bisogno di tempo per una diagnosi».
La signora Skriver teme che la malattia della figlia possa essere effetto di qualche vaccino, o di sostanze inquinanti nell’acqua o di qualsiasi altra cosa che possa dare un senso.