SALUTE

Vodka al metanolo, l’allerta del Ministero della Salute

«Non bevete bevande da provenienza sconosciuta»

Redazione Pdn

Reporter:

Redazione Pdn

Letture:

4336

Vodka al metanolo, l’allerta del Ministero della Salute
ROMA. Il ministero della Salute raccomanda di «non bere sostanze alcoliche di cui non si conosce l'origine e la provenienza».

Lo afferma il dicastero in relazione alle notizie di intossicazione da metanolo industriale provenienti dalla Repubblica Ceca. Pochi giorni fa si sono verificate gravi intossicazioni e 19 morti per vodka contaminata di cui 16 in Repubblica Ceca, 2 in Polonia e una in Slovacchia. Altre 24 persone sono state ricoverate.
Un uomo di 36 anni è stato arrestato dalla polizia: è uno dei principali attori coinvolti nella distribuzione delle bevande.
L'azienda proprietaria del marchio di alcolici si è giustificata dichiarando che le etichette delle bibite incriminate erano contraffatte, e pertanto l'azienda non era responsabile del loro contenuto.
Il ministero della Sanità italiano ha allertato in proposito carabinieri del Nas e regioni. La Commissione europea, attraverso il sistema di allerta rapido Rasff, afferma il dicastero, «aveva tempestivamente informato gli Stati membri della situazione».
Il metanolo (alcol metilico), ricorda il ministero, «é una sostanza molto pericolosa: anche solo un piccolo sorso può determinare cecità, coma irreversibile e morte. Quando è aggiunto a bevande alcoliche non è possibile percepirne il saporo o l'odore»