SALUTE

Salute. Allenare la memoria non migliora l’intelligenza

Lo dice uno studio statunitense che non ha trovato evidenze tra gli esercizi e l’intelligenza

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3184

Salute. Allenare la memoria non migliora l’intelligenza
WASHINGTON. Allenare la memoria di lavoro, una componente della memoria a breve termine, non migliora le capacita' intellettive, nonostante quanto numerosi studi abbiano suggerito nel passato.

Un nuovo studio dell'University of Indiana negli USA ha infatti effettuato un esperimento di misurazione dell'intelligenza prima e dopo degli esercizi mirati a allenare la memoria di lavoro, riscontrando nessuna differenza sostanziale. La ricerca ha inoltre evidenziato i limiti degli studi precedenti sull'argomento.
«Molte ricerche sui benefici del working memory training soffrono di difetti, come assenza di gruppi di controllo, risultati contrastanti o inconcludenti», ha spiegato Thomas Redick, ricercatore a capo dello studio pubblicato sul Journal of Experimental Psychology».
«Abbiamo sottoposto un campione di volontari a 20 sessioni di allenamento mentale. In meta' dei casi - ha aggiunto - erano esercizi volti a sviluppare la memoria di lavoro, nell'altra meta' si trattava di esercizi di ricerca adattativa. Dopo le sessioni non abbiamo riscontrato alcuna differenza tra i due gruppi in elementi come intelligenza fluida, multitasking o velocita' percettiva».