Apre a Pescara l'ambulatorio cardiologico sociale, «visite gratuite 2 volte a settimana»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

6771

PESCARA. Visite cardiologiche, esecuzione di elettro ed eco-cardiogrammi, ecodoppler vascolari e posizionamento dell’holter pressorio.

Sono alcune delle prestazioni sanitarie che a partire dalla prossima settimana saranno garantite gratuitamente presso il primo Ambulatorio Cardiologico Sociale inaugurato ieri presso l’ex sede della Circoscrizione San Donato, in via Rubicone 15. All’interno vi opereranno, due volte a settimana, medici volontari, tra cui il primario del Reparto di Cardiologia dell’ospedale civile di Pescara, il professor Rasetti, e il cardiochirurgo Gabriele Giammarco dell’ospedale di Chieti. Obiettivo dell’amministrazione comunale, che ha promosso tale iniziativa, è quello di istituzionalizzare e potenziare quanto più possibile i servizi all’interno della struttura, con l’apertura del Cup e del Centro prelievi, rivolto a un bacino di utenza di almeno 50mila persone, in attesa della realizzazione, entro due anni del nuovo Distretto sanitario di Pescara sud.

«Utenti che spesso non godono di condizioni economiche agiate e non possono permettersi visite a pagamento», ha sottolineato il presidente della Circoscrizione Porta Nuova Piernicola Teodoro.

«Il progetto è nato proprio pensando a tale fetta di utenti della terza età e quando abbiamo avanzato la proposta di localizzare tale struttura nel rione San Donato abbiamo incontrato il consenso immediato della Asl che ha messo a disposizione i propri professionisti volontari».

«Nella struttura – ha spiegato il Professor Rasetti – verranno eseguiti esami di primo livello, ossia visite cardiologiche specialistiche, esami strumentali, elettrocardiogrammi, ecocardiogrammi, ecodoppler vascolari e posizionamento dell’holter pressorio. Quando la Circoscrizione e il Comune ci hanno avanzato l’ipotesi di attivare tale servizio, ci siamo messi subito a disposizione volontariamente per andare incontro alle esigenze di un quartiere che vede la presenza di molti anziani. L’Ambulatorio opererà almeno due volte a settimana, il lunedì e il mercoledì pomeriggio, dalle 15 alle 17.30, con la presenza anche del cardiochirurgo Giammarco per soddisfare i tanti utenti che hanno subito un intervento al cuore e che hanno difficoltà a raggiungere il nosocomio di Chieti per i relativi controlli. L’obiettivo è quello di sviluppare nel tempo ulteriori attività ambulatoriali, intercettando la disponibilità di altri colleghi sul territorio e riducendo i cosiddetti ricoveri impropri che oggi congestionano in modo costante il nostro presidio ospedaliero».

E dalla prossima settimana sarà attivato anche il servizio radiologico domiciliare, grazie al consigliere di circoscrizione e radiologo Carfagna che, raccogliendo le prenotazioni degli utenti della zona, si recherà a domicilio per effettuare esami radiologici con una strumentazione portatile, «rivolgendoci soprattutto a utenti over-65 con patologie polmonari o cardiache».

01/04/2011 12.33