SALUTE

Aids: in Italia primo farmaco generico

E' la versione generica delle compresse Epivir

Redazione Pdn

Reporter:

Redazione Pdn

Letture:

2936

Aids: in Italia primo farmaco generico
ROMA. E' disponibile in Italia e nel Regno Unito il primo farmaco generico per l'Hiv realizzato dall'azienda farmaceutica Mylan.

Lo rende noto l' azienda produttrice, precisando che si tratta di compresse rivestite con film di Lamivudina da 150 e da 300 mg, indicato come ''componente delle terapie di associazione antiretrovirale nel trattamento di adulti con infezione da Virus dell'Hiv. Questo prodotto e' la versione generica delle compresse Epivir prodotte da Gsk.
«Siamo molto orgogliosi», ha commentato Didier Barret, presidente Emea di Mylan, «di lanciare il nostro primo farmaco antiretrovirale sul mercato europeo, iniziando con le strutture ospedaliere in Italia e Regno Unito. Il nostro forte impegno e la nostra esperienza in questa area farmaceutica supporteranno il continuo sviluppo di un ampio portafoglio di prodotti per il trattamento dell’Hiv in Europa».
Le compresse di Lamivudina hanno registrato vendite di circa 3,4 milioni di Euro (2,6 milioni di Sterline) nel Regno Unito e di circa 12,5 milioni di Euro in Italia nel periodo Aprile 2011-Marzo 2012, secondo le stime IMS Health.
I casi di Aids registrati in Italia nel 2010 sono stati circa 1.079, complessivamente nel nostro Paese i casi totali sono stati circa 62.617. Più precisamente nel 2010 sono state notificate 718 nuove diagnosi e 361 diagnosi degli anni precedenti; correggendo però per ritardo di notifica si stima che le nuove diagnosi del 2010 siano in realtà di circa un migliaio.
Analizzando l'andamento temporale delle notifiche di AIDS si è passati da un caso del 1982 (il primo noto in Italia) ai 5.653 del 1995, con un crescita che è stata costante fino alla metà degli anni novanta. Dal 1996 si è assistito ad una riduzione dei nuovi casi, dapprima molto rapida e dal 2001 meno marcata (figura 2). Rapportando i nuovi casi sulla popolazione residente (tassi di incidenza) le regioni più colpite nel 2010 sono state nell'ordine: Lombardia, Lazio ed Emilia-Romagna, con un gradiente Nord-Sud nella diffusione della malattia essendo meno colpite le regioni meridionali ed insulari.

Nel biennio 2009-2010 si stima che in Italia i decessi annuali con AIDS sono circa 128, complessivamente i decessi sono stati oltre 39.000 con un andamento temporale è simile a quello dei nuovi casi, ma il decremento dalla seconda metà degli anni novanta è stato molto più marcato per merito dell'introduzione della terapia antiretrovirale. Si è così passati dai primissimi decessi del 1983 ai 4.580 del 1995 con una crescita costante, dopo di che si è avuta una forte diminuzione fino ai valori attuali.