In Italia aumenta consumo antidepressivi e cocaina

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3604

ROMA. Continua in Italia il trend di aumento del consumo di farmaci antidepressivi e cocaina.

Lo afferma l'ottava edizione del Rapporto Osservasalute (2010), pubblicato dall'Osservatorio Nazionale sulla Salute nelle Regioni Italiane, che conferma un dato già visto nel precedente Rapporto.

 L'aumento dell'utilizzo degli antidepressivi interessa, indistintamente, tutte le regioni, ma quelle del Centro-Nord (in particolare, PA di Bolzano, Liguria, Emilia-Romagna, Toscana, Umbria) risultano avere maggiori consumi rispetto a quelle del Sud (Puglia, Basilicata, Molise). Regioni nelle quali si registra comunque un trend in aumento, tranne che in Sardegna, i cui consumi si avvicinano a quelli delle regioni settentrionali.

Una differenza, sostengono gli esperti riuniti presso il Policlinico Gemelli di Roma alla presentazione dei dati, che potrebbe essere spiegata da un diverso utilizzo dei servizi psichiatrici e dai diversi stili di vita. Per quanto riguarda il consumo di cocaina si assiste, dal 2005 al 2007, ad un aumento a livello nazionale e in quasi tutte le regioni, ad eccezione della Provincia Autonoma di Bolzano, del Friuli Venezia Giulia e del Lazio, che mostrano un trend in discesa.

Ulteriore eccezione, le Marche, regione che mostra, invece, valori stabili al di sotto della media nazionale. In generale, l'accesso ai SerT per consumo di cocaina aumenta dal 2003 al 2007, anno in cui oltre 4 abitanti su 10.000 sono in cura, così come confermato dalle indagini europee che mostrano un crescente aumento nell'abuso di questa sostanza. Le regioni che mostrano valori decisamente sopra la media sono la Lombardia (che mostra i valori più elevati nel contesto nazionale) e la Campania. Regioni come Valle d'Aosta, Veneto, Abruzzo, Molise, Puglia, Calabria e Sardegna, pur mantenendo valori al di sotto o leggermente superiori alla media nazionale, hanno visto, negli ultimi due anni considerati (2005- 2007), raddoppiare l'accesso alle cure per dipendenza da cocaina.

 09/03/2011 9.03