A Chieti la nona edizione del Convegno nazionale di radioterapia

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione Pdn

Letture:

3968

CHIETI. Si terrà domani, giovedì 17 febbraio, dalle ore 8.30 presso l'Auditorium del Rettorato dell'Università di Chieti, la IX edizione del Convegno nazionale di Radioterapia «Incontro con gli esperti».

Organizzato dal direttore dell'Istituto di Radioterapia Oncologica dell'Ospedale «SS. Annunziata» di Chieti, Giampiero Ausili Cèfaro.

Il titolo del convegno è «Le terapie integrate nei tumori del sistema nervoso nell'adulto e nel bambino». 

La particolare delicatezza relativa all'oncologia pediatrica richiede competenze professionali di elevato profilo e, non a caso, i Centri che se ne occupano in Italia non sono numerosi. Per questo l'incontro riveste una particolare importanza ed è una preziosa occasione di interscambio scientifico per gli istituti teatini di Radioterapia Oncologica  diretto da Ausili Cèfaro e della Clinica Pediatrica diretta da Francesco Chiarelli, ai fini di una possibile prospettiva di implementazione dell'oncologia pediatrica nel polo teatino.
Apriranno i lavori il Direttore generale della Asl Lanciano Vasto Chieti, Francesco Zavattaro, il Preside della Facoltà di Medicina e Chirurgia di Chieti, Carmine Di Ilio, e la Presidente dell'Associazione italiana di radioterapia oncologica (AIRO), Enza Barbieri. Il Convegno richiamerà a Chieti docenti, relatori e moderatori in ambito medico-oncologico (radioterapisti, oncologi, neurologi, neurochirurghi, neuroradiologi e pediatri) particolarmente esperti proprio in materia di neuro-oncologia. Spiccano infatti le prestigiose presenze dei gruppi neuro-oncologici dell'Ospedale Bellaria di Bologna, del Centro di riferimento oncologico di Aviano, del Policlinico «A. Gemelli» di Roma, dell'Istituto Tumori e Ospedale Gaslini di Genova e dell'Istituto Tumori di Milano, questi ultimi due Centri impegnati nella seconda giornata dei lavori sui tumori pediatrici.  

L'evento, oltre a essere patrocinato dall'Associazione italiana di radioterapia oncologica (AIRO), conta infatti anche sul patrocinio dell'Associazione italiana ematologia oncologia pediatrica (AIEOP) e annovera tra i maggiori esperti nazionali anche Felice Giangaspero dell'Università «La Sapienza» di Roma, il quale parlerà dei nuovi scenari biomolecolari e del loro impatto nel management clinico di queste patologie tumorali.

Le attese sono dunque importanti, anche in considerazione delle numerose domande di partecipazione giunte da tutta Italia e del numero di pre-iscritti che va ben oltre le 150 unità.

 16/02/2011 16.26