Obesita' infantile. I pediatri:«sensibilizzare le famiglie»

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione Pdn

Letture:

2787

ROMA.  I bambini obesi »rischiano ormai di avere un'aspettativa di vita inferiore a quella dei genitori».

«L'eccesso ponderale dei bimbi desta grave preoccupazione anche per le complicanze che puo' provocare nel giovane e nell'adulto: diabete, ipertensione, ipercolesterolemia».

Il presidente della Federazione Italiana Medici pediatri (Fimp), Giuseppe Mele, intervenuto 'Unomattina Estate', ha lanciato l'allarme e spiegato: «Si tratta di situazioni patologiche che creano le condizioni perche' la prospettiva di vita si accorci drammaticamente».

 Per questo occorre cambiare approccio al problema e insistere sull'informazione alle famiglie e sulla conseguente responsabilizzazione dei genitori al problema.

«Non c'e' dubbio - spiega Mele - che le istituzioni abbiano preso a cuore un problema scomodo, emergente, e questo per noi pediatri e' fondamentale. Per quanto riguarda l'obesita' infantile e' pero' bene che non solo le istituzioni ma anche le famiglie, i pediatri e gli altri operatori sanitari prendano in considerazione questo problema di salute pubblica e, attraverso opportune sinergie, approntino soluzioni adeguate».

 Come pediatri aderenti alla FIMP, prosegue Mele, «abbiamo deciso di dar vita a una Scuola di Nutrizione FIMP che prevede un'assunzione diretta di responsabilita' del Pediatra di Famiglia nel contribuire a dare soluzioni al problema dell'obesita' infantile, attraverso un approccio diverso e piu' ampio rispetto al passato».

 E ha argomentato: «non basta apprendere nozioni sui fabbisogni nutrizionali, ma occorre che questi siano spiegati ai genitori attraverso il cosiddetto counseling alla famiglia che deve essere piu' informata».

 L'iniziativa della Scuola di Nutrizione FIMP - che sara' presentata in occasione del IV Congresso nazionale della FIMP, ospitato a Firenze dal 30 settembre al 2 ottobre - ha raccolto il plauso della senatrice Anna Serafini, vicepresidente della Commissione Bicamerale per l'infanzia. Per Mele, l'obesita' infantile sta assumendo sempre piu' le caratteristiche di un'emergenza anche in Italia che e' il Paese in Europa con il tasso piu' alto di bambini con problemi di sovrappeso (circa un bimbo su tre ha un peso superiore a quello che dovrebbe avere per la sua eta'). Il Senato ha approvato all'unanimita' una mozione per un piano d'azione contro l'obesita' infantile e la Commissione Bicamerale per l'infanzia ha proposto che anche la Pubblicita' Progresso si occupi di informare sulla salute dei bambini rispetto al problema.


09/09/2010 18.02