In Abruzzo terapia anticoagulante per 25 mila persone

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione Pdn

Letture:

3087

PESCARA. Sono più di 25mila, e questo numero è in forte crescita, gli abruzzesi sottoposti a terapia anticoagulante.

Un dato reso noto dalla sezione di Pescara dell'Associazione Italiana Pazienti Anticoagulati che ha organizzato per domani, all'Auditorium De Cecco, a Pescara (inizio ore 10.00), una giornata di educazione sanitaria rivolta alla "popolazione" abruzzese dei soggetti anticoagulati. Tema dell'incontro: «Nuovi scenari per i soggetti anticoagulati». «La Terapia Anticoagulante Orale - spiega il presidente dell'associazione, Maurizio Cotellessa - è una terapia salvavita in quanto chi l'assume è affetto da fibrillazioni, trombosi, ictus e nel peggiori dei casi è portatore di valvola cardiaca meccanica. Tutte situazioni che, per evitare complicazioni, obbligano a mantenere il valore della coagulazione all'interno di un certo range. Se a tutto questo aggiungiamo le interferenze alimentari e stagionali a cui il paziente è esposto, nonchè l'assunzione di altri farmaci, si capisce l'importanza di approfondire il più possibile questi argomenti con i diretti interessati e di promuovere un'informazione capillare. L'organizzazione di manifestazioni come quella di domani - dice sempre Cotellessa -è quindi una delle attività che la nostra Associazione porta avanti con particolare attenzione».

 

25/11/2011 17:18