RUGBY

Rugby. Il derby è una festa ma in campo vince L'Aquila. 26-20 sulla Gran Sasso

Aquilani che si confermano primi in classifica. In 2.500 sugli spalti

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

34

Rugby. Il derby è una festa ma in campo vince L'Aquila. 26-20 sulla Gran Sasso




L'AQUILA. Si conferma prima nel girone 4 del campionato nazionale di Serie A L'Aquila Rugby Club, che di fronte al numeroso pubblico del “Fattori” - circa 2500 gli spettatori per la “Giornata neroverde” - ha la meglio nel primo derby aquilano sulla Gran Sasso Rugby. Il punteggio, 26-20 (4-1), racconta di una partita oltremodo equilibrata.

Dopo i primi due giri di orologio i neroverdi si portano avanti con un calcio piazzato di Filippo Di Marco. La giovane apertura aquilana, non preciso oggi al piede, sbaglia un piazzato cinque minuti più tardi. E' al 13' che L'Aquila segna la prima delle sue tre mete: la terza linea Dario Basha buca la difesa avversaria e viene fermato a pochi centimetri dalla linea di meta, ne nasce un capovolgimento sul lato opposto che porta in meta Francesco Giorgini. La gara è equilibrata e corretta – nessun cartellino giallo fischiato negli ottanta minuti – e al 25' è l'apertura della Gran Sasso Riccardo Lorenzetti a fintare ai cinque metri e schiacciare sotto i pali. Tre minuti più tardi Di Marco, da punizione, colpisce il palo: Niccolò Speranza raccoglie il pallone e schiaccia in meta ma l'arbitro annulla. Dalla mischia che ne scaturisce il pack neroverde spinge e il flanker Carlo Cerasoli marca la terza meta dei padroni di casa. Cinque minuti dopo è ancora Giorgini, dopo una veloce azione palla alla mano, che porta sull'allungo più importante i neroverdi: 23-10. Il primo tempo però termina con la meta della Gran Sasso, che si impone in mischia aperta, schiaccia oltre la linea con Domenico Guerriero e va negli spogliatoi sotto al break: 23-17 all'intervallo.

Nella ripresa il gioco è frammentato, L'Aquila soffre gli avanti grigiorossi ma migliora nelle touche. Non riesce tuttavia a concretizzare i tanti minuti passati nella ventidue avversaria. Il punteggio si sblocca solo a quattro minuti dalla fine, grazie ad un piazzato centrato da Gianmarco Cialente, entrato nella ripresa al posto di Di Marco. Gli risponde al piede l'estremo sudafricano Jess Du Toit, due minuti più tardi, per il 26-20 finale, che vale il punto di bonus difensivo per la Gran Sasso.

“E' andata bene nel risultato, ma sono poco contento di come abbiamo condotto il secondo tempo – afferma dopo la gara il direttore tecnico Vincenzo Troiani – abbiamo gestito la partita a livello individuale ed emozionale, ed era quello che mi faceva più paura. Abbiamo giocato un primo tempo con le idee chiare, ma nella ripresa abbiamo trovato di fronte una squadra che sapevamo avrebbe reagito, e così ha fatto”.

“Ne parleremo martedì alla ripresa degli allenamenti – continua Troiani – faccio comunque i complimenti alla mia squadra per la vittoria, e anche per l'ottima pressione difensiva, espressa anche nel secondo tempo. Complimenti anche alla terna arbitrale per come ha gestito nel finale la partita”.

Prossimo appuntamento domenica prossima Roma per la trasferta sul campo del Primavera.


L'AQUILA RUGBY CLUB – GRAN SASSO RUGBY 26-20 (23-17)


Marcatori: p.t. 2' cp Di Marco (3-0); 13' m. Giorgini (8-0); 22' cp Di Marco (11-0); 25' m. Lorenzetti tr. Du Toit (11-7); 28' m. Cerasoli tr. Di Marco (18-7); 32' cp Du Toit (18-10); 35' m. Giorgini (23-10); 40' m. Guerriero tr. Du Toit (23-17); s.t. 76' cp Cialente (26-17); 78' cp Du Toit (26-20).

L'AQUILA RUGBY CLUB: Palmisano; Erbolini, Cortés (68' Caiazzo), Angelini, Giorgini; Di Marco (68' Cialente), Speranza; Cerasoli, Fusco (60' Santavenere), Basha; Vaschi (77' Flammini), Cialone (cap.); Montivero, Rettagliata (56' Schiavon), Barducci (72' Rossi F.).

A disposizione non entrati: Cacchione, Carnicelli.

All.: Troiani

GRAN SASSO RUGBY: Du Toit; Anibaldi, Caione, Giampietri (cap.), Servadio; Lorenzetti, Angelone; Di Cicco, Pattuglia (32' Suarez), Lofrese; Fiore, Vaggi (54' Di Cesare); Guerriero (58' Sacco), Iezzi (54' Mannucci), Rossi L (77' Mandolini).

A disposizione non entrati: De Rubeis, Valdrappa, Feneziani.

All.: Iannucci

Arbitro: Passacantando (L'Aquila)

Cartellini: nessuno

Calciatori: Di Marco (L'Aquila) 3/8; Du Toit (Gran Sasso) 4/5; Cialente (L'Aquila) 1/1

Punti conquistati in classifica: L'Aquila Rugby Club 4; Gran Sasso Rugby 1.

Note: giornata mite, terreno in ottime condizioni. Spettatori 2500.