Rugby. Buon test per L'Aquila. Gran Sasso pronta all'esordio

Pierpaolo Rotilio coach della Nazionale di rugby a 13

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

19

Rugby. Buon test per L'Aquila. Gran Sasso pronta all'esordio

ABRUZZO. Seconda uscita stagionale al “Fattori” dell'Aquila per i neroverdi dei coach Ludovic Mercier e Dragos Niculae, che hanno affrontato in un'amichevole I Medicei, club toscano nato in estate, che affronterà il prossimo campionato di Serie A.

Test importante per L'Aquila, che dopo ottanta minuti giocati con un buon livello agonistico vince la partita 19-7. Come prevedibile, i coach hanno effettuato numerosi cambi da una parte e dall'altra, per provare le diverse soluzioni di gioco in attacco e in difesa.

Il punteggio è sbloccato dai neroverdi a metà del primo tempo: azione sull'ala e meta di Manuel Panetti. Il numero 10 Giacomo Biffi trasforma. Il primo tempo termina 7-0. Nella ripresa crescono i toscani, che mettono in difficoltà la mischia dell'Aquila e vanno in meta con una bella azione dopo un quarto d'ora. La marcatura è siglata da Alberto Bottacci, con la trasformazione seguente I Medicei agguantano il pareggio. Cinque minuti più tardi, però, è la seconda linea Ugo D'Onofrio che riporta in vantaggio i suoi, dopo un lungo periodo di permanenza dei neroverdi nella ventidue avversaria, Biffi non trasforma. Nel finale c'è spazio per la terza meta dell'Aquila: l'arbitro assegna una meta tecnica dopo una lunga fase in attacco degli abruzzesi: Biffi centra i pali e fissa il finale sul 19-7. Da segnalare gli esordi stagionali di Ezequiel Cortés, centro argentino partito dal primo minuto, e del neoacquistoLuciano Montivero, pilone argentino entrato al 27' del secondo tempo.

“Siamo contenti perché abbiamo vinto le amichevoli che abbiamo disputato, e questo è già un punto positivo – commenta dopo la gara coach Mercier – dobbiamo migliorare l'attitudine sul campo, non dobbiamo avere paura di sbagliare e di prendere decisioni. Il gruppo è giovane e dobbiamo lavorare ancora. Finite le amichevoli, abbiamo solo la testa all'esordio di Viadana”.

Nel frattempo in casa Gran Sasso... "Sono stati giorni utili per consolidare la forza del gruppo; del resto, tra montagne così imponenti è immensamente più facile dedicarsi al rugby e alla forma fisica e mentale". Sono queste le parole che Pierpaolo Rotilio, allenatore della Gran Sasso Rugby e nuovo coach della nazionale italiana di rugby a 13 ha usato per descrivere i tre giorni di ritiro nel parco regionale naturale del Sirente-Velino, precisamente a Rovere di Rocca di Mezzo. La Gran Sasso si è data appuntamento lo scorso venerdì  presso l'hotel diffuso Robur Marsorum di Rovere Rocca di Mezzo dove ha alloggiato fino a domenica mattina. " Tre giorni di escursioni ed allenamenti - ha dichiarato il capitano dei grigio-rossi, Daniele Giampietri- che senza alcun dubbio hanno fatto bene al morale della squadra in previsione dell'inizio di campionato previsto per metà ottobre". A fare visita alla squadra anche il coordinatore dei comuni del cratere, Emilio Nusca, che ha accompagnato la squadra sul monte del Colletto di Pezza, oltre i 2000 metri, presso il rifugio Sebastiani.