Abruzzo: ecco chi sono gli stranieri della porta accanto

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2146

PESCARA. Sono 80.907 i residenti  stranieri in Abruzzo su una popolazione totale di 1.342.366. Sono i dati 2010  raccolti dalla fondazione Caritas/Migrantes della Conferenza Episcopale italiana, relativi alla presenza di stranieri sul territorio abruzzese.

PESCARA. Sono 80.907 i residenti  stranieri in Abruzzo su una popolazione totale di 1.342.366. Sono i dati 2010  raccolti dalla fondazione Caritas/Migrantes della Conferenza Episcopale italiana, relativi alla presenza di stranieri sul territorio abruzzese.

Le cifre evidenziano un incremento tra il 2002 e il 2010 del 232,6 % di stranieri e  del 7%, rispetto ai dati del 2009. Si tratta per la maggior parte di rumeni e albanesi seguiti da marocchini e cinesi.

Al primo posto tra le Province abruzzesi che registrano il maggior numero di abitanti stranieri nel 2010 c’è Teramo (23.829  stranieri , 240,7% in più dal 2002 al 2010 e 3,9% in più dal 2009 al 2010). Segue Pescara che pullula di 15.779 residenti  stranieri (294,2% in più dal 2002 al 2010 e 10,5 % in più dal 2009 al 2010). Poi tocca a  L’Aquila con 21.86 1 residenti nel 2010 ed un aumento del 184,8 % tra 2002 e 2010 e dell’8,1% tra 2009 e 2010.

Si piazza all’ultimo posto della classifica la provincia di Chieti con soli 19.518 residenti ( con incremento del 243,9 %  dal 2002 al 2010 e del 6,9% tra 2009 e 2010).

La presenza femminile straniera, inoltre, è più alta nella provincia di Pescara (55.8%) , a Chieti (54,2%), ed infine a Teramo(53,2 %) e L’Aquila (52,1%).

I dati sulla natalità 2010, portano in vetta la provincia di Teramo (364 nati), seguita da L’ Aquila (356); al penultimo posto si piazza Chieti con i suoi 252 neonati stranieri ed in fine  Pescara che ha dato alla luce solo 197 piccoli stranieri nel 2010.

Ma chi sono i popoli più calamitati dalla terra D’Abruzzo? Le etnie più presenti sul territorio sono quella rumena (22.385  abitanti), albanese ( 13.735), marocchina(5.786), macedone (5.227). Seguono gli immancabili cinesi (4.457), gli ucraini (3.847), i polacchi (3.292) e a scendere i kosovari(1.633), bulgari(1.526) e  senegalesi (1.377).

Meno appetibile è la nostra regione per i brasiliani (828) , tunisini (819)  e ancor meno per  tedeschi (592),  indiani (570) e  filippini (559). I comuni a più alta concentrazione straniera sono Pescara con i suoi  5.143 residenti stranieri, Montesilvano  (4.264), L’aquila (4.015), Maritnsicuro (3.071), Teramo (2.907) Avezzano (2.777), Chieti (2.570), Vasto (2.152) e Francavilla che conta 1.666 abitanti esteri.

Se la battono per il minor numero di stranieri sul posto, Lanciano (1.320) ed  Ortona (1.050)

m.b.  27/10/2011 13.37