Redditi consiglieri, integrati i documenti. Chiodi più ricco, Iampieri più povero, Di Paolo tracollo nel 2009

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2856

Redditi consiglieri, integrati i documenti. Chiodi più ricco, Iampieri più povero, Di Paolo tracollo nel 2009
ABRUZZO. Erano in 8 a mancare all’appello, documenti assenti sul web ma presenti sul Bura.*LA TABELLA AGGIORNATA: ECCO TUTTI I REDDITI

Dopo l’inchiesta di PrimaDaNoi.it sulle dichiarazioni dei redditi lordi dei consiglieri regionali ora saltano fuori i dati mancanti. «Non stavano al loro posto», fanno sapere dalla Regione, «perché il sito è in manutenzione e lo stanno aggiornando». Sempre dalla Regione dicono che in realtà tutti i consiglieri hanno prodotto la documentazione, consultabile sul Bura.

L’inchiesta realizzata da Pdn oggi è finita sui maggiori quotidiani locali (alcuni dei quali hanno ricopiato frettolosamente anche qualche refuso e lacune)  che oggi colmiamo.  Sul Bura dunque, ma non sul sito istituzionale luogo deputato per la pubblicazione dei redditi dei consiglieri, si trovano i numeri che mancavano ieri.

Così si apprende che il presidente della Giunta regionale Gianni Chiodi nel 2008 aveva dichiarato un reddito pari a 125.633 euro, lievitati l’anno dopo a 245.649, uno sbalzo del 95,53% da un anno all’altro. Anche gli altri quattro pidiellini hanno migliorato il proprio reddito. E’ il caso di Ricardo Chiavaroli che passa dai 65.542 del 2008 ai 97.445 (aumento del 49%), Mauro Di Dalmazio con i suoi 128.818 del 2009 rispetto ai 90.04 dell’anno prima (un incremento del 43%). Anche Walter Di Bastiano con un’impennata del 30% passa dai 120.878 ai 156.581 del 2009 seguito da Luigi De Fanis 88.172 nel 2008, 111.259 l’anno dopo.  Luigi Milano (Api) funzionario Corte d’Appello L’Aquila si butta alle spalle i 27.165 del 2008 e va incontro a 85.922,22 nel 2009, (il 216% in più); Carlo Masci (Rialzati Abruzzo) passa dai 68.768 euro del 2008 ai 131.089 euro nel 2009 (91%). Infine il neurologo Giorgio De Matteis (Mpa) lascia 106.128 euro per passare ai 119.169 euro nel 2009 (“solo” il 12 % in più rispetto all’anno passato).

Dunque con tutti i documenti a disposizione le classifiche aggiornate risultano le seguenti.

I PIU’ RICCHI: Chiodi (reddito 2009, 245.649), Prospero (232.505), Venturoni (203.263), Saia (202.436), Febbo (175.112).

I PIU’ POVERI: Iampieri (reddito 2009, 6.894), Di Paolo (23.613), Palomba (67.608), Di Luca (85.632), Milano (85.922)

CHI HA GUADAGNATO DI PIU’ NEL 2009: Menna +1164%, Terra +667%, Sclocco +616%, Paolini 613%, Di Pangrazio +598%, Carpineta +548%

CHI HA GUADAGNATO DI MENO: Di Paolo -67,43%, Iampieri -59%, Caramanico -13%, Palomba 0%, D’Amico +2%, Costantini +3%

Oltre ai redditi mancanti poi saltati fuori dopo la pubblicazione del nostro articolo arriva e si registra anche la precisazione di Rifondazione Comunista che spiega come il consigliere Maurizio Acerbo, il cui reddito netto (67.320) sarebbe usato, in buona parte (40.000 euro), come contributo per il partito.  «Acerbo», si legge nella nota del segretario Prc, Marco Fars, «ha poi sottoscritto nell’anno in questione, come gli altri consiglieri, altri 5.000 euro per la onlus promossa dal Consiglio regionale per la popolazione colpita dal terremoto». Infine il Prc con una punta di orgoglio ricorda che proprio la norma regionale numero 16 del 21 novembre 2008 “Provvedimenti urgenti e indifferibili” sulla pubblicazione dei dati patrimoniali relativi a Giunta e consiglieri «è stata a suo tempo proposta proprio dal Prc».

m.b. 11/10/2011 10.30

*LA TABELLA AGGIORNATA: ECCO TUTTI I REDDITI

(clicca sulla prim,a riga della tabella per ordinare le classifiche in base ai diversi dati)