Mario Negri sud, 800 mila euro dalla Regione per il rilancio

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2846

SANTA MARIA IMBARO. La IV Commissione del Consiglio regionale si è riunita ieri pomeriggio presso l’Istituto Mario Negri Sud di Santa Maria Imbaro, ente di ricerca nazionale partecipato dalla Regione Abruzzo.

SANTA MARIA IMBARO. La IV Commissione del Consiglio regionale si è riunita ieri pomeriggio presso l’Istituto Mario Negri Sud di Santa Maria Imbaro, ente di ricerca nazionale partecipato dalla Regione Abruzzo.

La Commissione consiliare, presieduta da Nicola Argirò (Pdl), ha visitato le strutture dell’Istituto insieme con il direttore Tognoli, e programmato un piano di rilancio dell’ente: erogazione di un contributo di 800 mila euro, già iscritto nel bilancio 2011; affidamento al Mario Negri Sud di servizi e consulenze che oggi la Regione appalta a ditte esterne nel campo socio-sanitario, farmaceutico e ambientale; presentazione in Consiglio regionale di un progetto di legge mirato a valorizzare gli enti regionali di ricerca e formazione.

«L’Istituto “Mario Negri Sud” è un centro di ricerca importante che deve essere valorizzato e rilanciato – ha spiegato al termine della seduta il presidente Nicola Agirò –. La commissione ha previsto una serie di interventi mirati a promuovere il centro con l’affidamento di commesse che oggi la Regione appalta, invece, a ditte esterne e, soprattutto, grazie all’intervento del presidente della Commissione Bilancio, Emilio Nasuti, abbiamo avviato l’iter contabile per sbloccare i fondi che saranno erogati in tempi brevi a favore dell’istituto».

Fondi che sono già in bilancio. «Inoltre – aggiunge Argirò – in accordo con il vicepresidente, Franco Caramanico (Sel), abbiamo deciso di presentare un progetto di legge per obbligare le direzioni dell’amministrazione regionale ad affidare commesse e consulenze agli enti partecipati dalla Regione. Così facendo – conclude il presidente Argirò – valorizziamo le nostre strutture e riduciamo i costi di gestione della macchina amministrativa regionale».

L'Istituto Mario Negri di Milano e dalla Provincia di Chieti è stato costituito nel 1980 con l'obiettivo di "promuovere iniziative di ricerca per la salvaguardia della salute umana e dell'ambiente". Dal luglio 2002 anche la Regione Abruzzo è entrata formalmente a far parte del Consorzio.

Il Centro è situato in un campus che comprende 8 edifici, su una superficie coperta di circa 18.000 mq ed è dotato di attrezzature scientifiche per un valore di circa 3 milioni di euro, quali: microscopi confocali, microscopio elettronico a scansione, citofluorimetro a flusso, spettrometri di massa.

152 i ricercatori attualmente impegnati nelle attività di ricerca di base, clinico-epidemiologica e ambientale, di cui 12 studenti del programma PhD e6 ricercatori stranieri. Lo staff del Centro è di 220 persone compreso il personale amministrativo e dei servizi. Età media: 39 anni

07/10/2011 9.04