Caccia, Regione mette in regola calendario venatorio. L’ok del comitato Via

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1444

L’AQUILA. «Il precedente calendario venatorio era limitante, non conforme alle indicazioni del Piano di tutela dell’orso marsicano (Patom) e discriminatorio verso i cacciatori aquilani».

A dirlo è l’assessore regionale alla caccia, Mauro Febbo che ha approvato la delibera di modifica al calendario venatorio 2011-2012, per uniformarla alle disposizioni per la tutela delle specie protette.

Una mossa condivisa anche dal comitato di valutazione impatto ambientale (Via) che, nella seduta del 13 settembre, ha espresso parere favorevole alle modifiche.

Ma non tutti la pensano così. Perché nei giorni scorsi, infatti, lo stesso assessore Mauro Febbo avrebbe chiesto al comitato di valutazione impatto ambientale (Via) di rivedere la decisione del 3 agosto scorso con la quale aveva deciso il posticipo all'1 novembre dell'apertura della caccia nell'area di massima concentrazione dell'orso bruno marsicano, proprio per tutelare la specie in uno dei periodi più delicati, il pre-letargo. Una richiesta che aveva turbato non poco il Wwf tanto da spingerlo a diffidare la Regione. 

Proteste o non proteste l’Ente ha stabilito che nelle zone a protezione esterna (Zpe) e nelle zone A dell’accordo Patom, limitatamente al cinghiale, l’attività venatoria è consentita dal 18 settembre al 18 dicembre, nella forma di appostamento con carabina munita di ottica( e non più dal primo novembre come previsto da calendario precedente) e dal 1 novembre al 18 dicembre anche nella forma della girata.

«Questo lavoro», conclude l’assessore alla caccia Mauro Febbo, « viene svolto da un lato per tutelare l’ambiente, e quindi il patrimonio faunistico, e dall’altro per stimolare l’evoluzione della figura e della funzione del cacciatore che sempre più deve qualificarsi come gestore dell’ambiente; la caccia, praticata su basi rigorosamente tecniche e scientifiche, si propone quindi come forma di gestione ambientale, perfettamente compatibile con tematiche di conservazione, ed oggi già nell’essere di molti cacciatori».

15/09/2011 10.59