Miur. Concorso presidi, in Abruzzo 68 posti

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4315

ROMA. Sarà FormezItalia a gestire la preselezione del concorso per 2.386 posti di dirigente scolastico in tutta Italia pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale.

 In Abruzzo sono stati messi a bando 68 posti. Il MIUR ha curato la banca dati e l’acquisizione delle 42.158 domande dei candidati. FormezItalia predisporrà tutto il materiale concorsuale, il manuale delle istruzioni per le commissioni di vigilanza che presiederanno lo svolgimento delle preselezioni, l'estrazione dei quesiti, la correzione delle prove e il successivo accesso agli atti on line.

Per il presidente di FormeItalia, Secondo Amalfitano, «le polemiche dei giorni scorsi sulle banche dati del MIUR sono un deja-vu che accompagna come sempre la vigilia di un concors:  lo abbiamo visto nel caso del Comune di Napoli, della Corte di Conti, delle selezioni per la Scuola Superiore della PA. Allo stesso modo si stende un silenzio di tomba quando i numeri da capogiro gestiti, la trasparenza delle prove e il rigore delle selezioni accompagnano lo svolgimento e la chiusura del concorso. Anche in questo caso Formezitalia - conclude Amalfitano - sarà sinonimo di efficienza e di trasparenza del reclutamento di un settore così importante come quello dei dirigenti scolastici».

 COME AVVIENE LA PROVA

La prova consiste in un test di 100 domande con quesiti a risposta multipla della durata di 100 minuti. La selezione dei 100 quesiti avverrà il giorno stesso della prova in seduta pubblica, a Roma, in collegamento con tutte le 120 scuole dei 18 capoluoghi di Regione, selezionati dal MIUR, solo dopo che i candidati saranno stati identificati in tutte le sedi d’Italia. I 100 numeri scelti dal sistema informatico corrispondono al numero dei quesiti della banca dati, già pubblicata dal Miur, dalla quale sono stati eliminati i quesiti errati.

La procedura prevede la consegna ai candidati di un volume termo-sigillato contenente i quesiti della banca dati, pubblicati in ordine diverso.

«La nostra procedura - dice il presidente Amalfitano – assicura trasparenza e tempi rapidi di correzione. Lo abbiamo già sperimentato in precedenti concorsi pubblici come nel caso della SSPA, Corte dei Conti, Consiglio di Stato, Presidenza del Consiglio, Comune di Napoli. Il libro dei quesiti è anche la soluzione più economica perché il costo della stampa (meno di 2 euro a volume) è nettamente inferiore al costo necessario alla produzione di un fascicolo con i quesiti scelti, circa 20 pagine, imbustato, sigillato e consegnato a ciascun candidato».

La preselezione è prevista entro la prima metà di ottobre. Il diario delle prove sarà pubblicato 15 giorni prima su Intranet e sul sito Internet del Ministero, sul sito di ciascun ufficio scolastico regionale competente, sulla Gazzetta Ufficiale e sui siti Ripam e FormezItalia.

08/09/2011 16.44