Trasporti, via a newco per il trasporto su gomma

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1444

ABRUZZO. Novità contenute nel dl varato oggi dalla giunta regionale. 11 milioni per dragaggio dei porti.

 


Entro sei mesi dal varo della Legge, Arta e Gtm dovranno svolgere l'iter tecnico per presentare il progetto di fusione contestualmente alla Sangritana che dovrà proporre un progetto di scissione del ramo tpl su gomma.

La complessa operazione darà vita ad un'unica azienda pubblica per lo svolgimento dei servizi di trasporto pubblico locale, che assumerà la forma di società per azioni e sarà denominata Newco spa con sede Chieti/Pescara.

La notizia è stata resa nota dall'assessore ai Trasporti, Giandonato Morra, al termine della riunione dell'Esecutivo regionale che ha approvato il disegno di legge di riordino delle partecipazioni societarie in materia di trasporto pubblico.

«Rispondiamo ancora una volta fattivamente e risolviamo una necessità trentennale di questa Regione, anche sul piano del contenimento della spesa pubblica, oltre che della funzionalità e della razionalità dei servizi offerti ai cittadini», ha dichiarato l'assessore Morra.

Secondo Morra «la Giunta, rispettando le disposizioni della Finanziaria regionale, con questo disegno di legge preveda l'aggregazione gestionale ed il riordino delle società che operano nel medesimo settore del trasporto su gomma».

Sempre seguendo gli orientamenti indicati dalla normativa regionale - ha aggiunto Morra - si vuole creare una società interamente dedicata ai servizi di trasporto pubblico con esclusione di quelli ferroviari, e al contrario, si intende dar vita ad un'azienda che nel potenziamento e nello sviluppo di questi ultimi, fonda suo core business.

«Attraverso questa operazione - ha detto l'assessore - si persegue anche l'obiettivo più ampio di dar corso a politiche di contenimento della spesa pubblica, attraverso la riduzione dei costi e le economie di scala».

L'assessore ha quindi ricordato le precedenti fasi di riforma del settore partite con la liquidazione della società Sir e finite con l'acquisizione delle quote private della società Paolibus, ex Schiappa, posta in essere dalla società Arpa, la quale procederà a brevissimo, alla fase di incorporazione.

«Come assessorato - ha concluso Morra - seguiremo, anche con funzione di stimolo, la conseguente attività della IV Commissione consiliare, al fine di presentare al più presto la legge di riordino del settore, nella sede sovrana del Consiglio regionale».

Le operazioni di riordino delle partecipazioni societarie saranno coordinate da un Comitato composto dall'Assessore ai Trasporti, dal Direttore del Settore, dal dirigente e dai presidenti di Arpa, Gtm e Sangritana.

11 MILIONI AI PORTI

E sempre su proposta dell'assessore ai Trasporti, Giandonato Morra, la Giunta regionale ha deliberato di assegnare 11,5 milioni di euro alla portualità regionale per le attività di dragaggio. Segnatamente al porto di Pescara sono stati assegnati due milioni di euro ed il resto della somma proporzionalmente divisa tra i porti di Ortona, Vasto e Giulianova. 

12/07/2011 11.40