Forest Oil, la Provincia ribadisce il proprio no e scatta l'interrogazione a Chiodi

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2253

Forest Oil, la Provincia ribadisce il proprio no e scatta l'interrogazione a Chiodi
BOMBA. Dopo l'interrogazione al presidente della Provincia sulla trasferta dei dirigenti locali pagata dall'azienda americana scatta anche una interrogazione al presidente Chiodi.

Chi della Regione Abruzzo ha seguito la delegazione - composta da amministratori pubblici della Provincia di Chieti, l’assessore Caporrella delegato all’Ambiente, il sindaco e neo assessore del Comune di Bomba - che avrebbe partecipato a spese della società americana Forest Oil?

Con questo intento Lucrezio Paolini, consigliere regionale dell'IdV, ha depositato una interrogazione al presidente della Giunta, Gianni Chiodi, dopo aver appreso di questo viaggio in Olanda organizzato dalla ditta americana per visionare il funzionamento di un impianto di sua proprietà.
«Considerato –spiega Paolini - che gli Uffici regionali sono competenti al rilascio dell’autorizzazione di Via concernente il progetto in questione vogliamo sapere se e chi della Regione ha partecipato al viaggio e, se venisse confermata la presenza di rappresentanti regionali, vogliamo che venga specificato da chi sono state sostenute le relative spese».
«Inoltre– conclude il consigliere dell'IdV - vogliamo che Chiodi ci dica per quale motivo, se il sopralluogo all’estero è stato effettuato, il risultato dello stesso non è stato reso pubblico».

Una analoga interrogazione era stata girata nei giorni scorsi dal consigliere provinciale Fagnilli (sempre Idv).

E dopo l'incontro di domenica scorsa tra la cittadinanza e la Forest Oil proprio la Provincia di Chieti ribadisce che il proprio sì all'operazione è sempre più lontano.

Franco Moroni (Pdl), delegato della Provincia di Chieti alla difesa della costa e del territorio, si chiede se l'incontro informativo non sia arrivato «troppo tardi», con il progetto già depositato per la richiesta di autorizzazione Via regionale.

«Volendo intervenire sul territorio della Provincia di Chieti», si interroga Moroni, «come mai la Forester Oil non ha mai chiesto un incontro con la stessa Provincia, anche se non ha competenze nel rilascio di autorizzazioni sull'istanza richiesta?

Tutto questo per il consigliere di maggioranza rappresenterebbe «un vero controsenso, segno di debolezza e di irresponsabilità da parte della società Forester Oil».

Proprio l'esponente del centrodestra ricorda che la Provincia «ha preso posizione nel puntare sullo sviluppo turistico ricettivo agricolo» e «non intende più sacrificare neanche un centimetro della propria terra sull’argomento estrattivo. Istituzionalmente», conferma Moroni, «non abbiamo avuto nessun segnale di apertura a dialoghi da parte della Forest Oil per affrontare costruttivamente le questioni in essere».

FRATTURA CON L'ASSESSORE?

Moroni prende anche le distanze dalle dichiarazioni dell'assessore all'Ambiente della Provincia di Chieti, Eugenio Caporrella, che evidentemente non è stato netto e avrebbe espresso idee «sue personali e non dell'intera coalizione di maggioranza provinciale di centrodestra».

Sempre Moroni ribadisce tutti i no del progetto «perchè è impensabile realizzare una centrale di estrazione e trattamento a poche centinaia di metri dalla diga dell’invaso, perchè è inverosimile far passare 8 Km di condutture nel territorio di Bomba, Gessopalena e Roccascalegna tra siti di notevole interesse naturalistico e perchè il territorio interessato al progetto, ha già ampiamente contribuito ed ancora oggi contribuisce alla produzione di energia con la costruzione dell’invaso artificiale di Bomba e della centrale idroelettrica di Altino».

«La Provincia di Chieti dice no e ha detto sin dall’inizio no», continua Moroni. «Un no perché se dovesse arrivare il via libera alla realizzazione degli impianti, ciò significherebbe danneggiare al 90 per cento l’industria turistico-ricettiva, con il relativo indotto, impoverendo la zona e cancellando posti di lavoro».

07/06/2011 11.04