Assenze per malattia, al Comune di Tortoreto la maglia nera, Guardiagrele il più virtuoso

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4404

IL DOCUMENTO. ABRUZZO. E' il Comune di Tortoreto l'amministrazione pubblica abruzzese che, in proporzione al numero dei dipendenti, fa registrare la percentuale più alta di assenze per malattia.SINDACO TORTORETO: «NOI PIU' VIRTUOSI DI ALTRI» 

IL DOCUMENTO. ABRUZZO. E' il Comune di Tortoreto l'amministrazione pubblica abruzzese che, in proporzione al numero dei dipendenti, fa registrare la percentuale più alta di assenze per malattia.

SINDACO TORTORETO: «NOI PIU' VIRTUOSI DI ALTRI» 

Il Comune ha fatto registrare una variazione tra l'aprile del 2010 e l'aprile del 2011 pari al +83,7% ed una media di 1,01 giorni di assenze per malattia procapite.

E' quanto emerge da una rilevazione statistica, realizzata dal Ministero per la Pubblica Amministrazione e l'Innovazione in collaborazione con l'Istat, che si basa sui dati trasmessi in via telematica a Palazzo Vidoni da 4.882 amministrazioni pubbliche attraverso il nuovo sistema "Perla Pa".

Tra gli enti che fanno registrare numeri negativi, spiccano la Provincia di Pescara, con un aumento del 41,4 % ed una media procapite di 1,28 giorni di assenze, il Comune di Avezzano, con una variazione del + 23,3 % ed una media di 0,60, e il Comune di Teramo (+ 8,6%, 1,53).

Ci sono anche il Comune di Celano con una variazione del +81% e 1,46 giorni di assenza procapite, la Asl di Teramo (variazione +6,3% e 0,94 giorni di assenza)

 I PIÙ VIRTUOSI

 Tra le amministrazioni più virtuose, invece, ci sono il Comune di Guardiagrele, con una variazione del - 87,1 % ed una media di 0,08 giorni, il Comune di Silvi (- 64,8 %, 0,49) e il Comune di Lanciano (- 45,1%, 1,15).

Spicca inoltre il Comune di Francavilla che, nonostante una riduzione del 22,1%, fa registrare una media di 2,49 giorni di assenza procapite.

Virtuosi anche il Comune di Ortona (-33,1% per o,68 giorni di malattia pro capite), la Regione Abruzzo (-24,4% per 0,69 giorni di assenza), la Asl di Pescara (-17,4%, 0,71 giorni), il Comune di Pescara (-16,8% e 1,05 giorni).

Poi ancora il Comune di Chieti (-11,4% e 1,04 giorni), il Comune di Atri (-6,9% e 1,25 giorni), il Comune di Spoltore (-6,8% e 1,1 giorni).

Nella ricerca sono stati presi in considerazione solo le amministrazioni con più di 50 dipendenti e nel rapporto diffuso sono state indicate soltanto le variazioni «più significative»

Secondo il Ministero della Pubblica Amministrazione il monitoraggio confermerebbe come la Legge 133/2008 abbia ridotto in misura significativa i giorni di assenza per malattia.

A 34 mesi dalla sua approvazione, la riduzione media delle assenze per malattia procapite dei dipendenti pubblici italiani è infatti pari a circa -32%.

Un dato che corrisponde a 65.000 dipendenti in più ogni anno sul posto di lavoro (una cifra superiore a tutta la popolazione residente nel Comune di Viterbo).

«Le nuove regole volute dal Ministro Renato Brunetta hanno modificato strutturalmente i comportamenti dei dipendenti pubblici», assicurano da Palazzo Vidoni, «favorendo una condotta di maggiore responsabilità, ispirata a principi di correttezza professionale e riconoscimento del merito. I tassi di assenteismo del settore pubblico si sono così riallineati a quelli del settore privato: un successo che si traduce in una maggiore qualità e quantità dei beni e dei servizi pubblici erogati ai cittadini».

01/06/2011 10.01 

SINDACO TORTORETO: «NOI PIU' VIRTUOSI DI ALTRI» 

«Lo scostamento dell’83 per cento di assenze in più nel mese di aprile 2011 rispetto allo stesso mese di un anno fa, è giustificato da fattori contingenti quali il beneficio della Legge 104 (Legge dello Stato) di cui si è avvalso qualche dipendente ed i 25 giorni di malattia in attesa di interdizione pre partum (per motivi di maternità) chiesti da una dipendente», spiega il sindaco Generoso Monti.

«Altri giorni sono stati richiesti per malattia da un dipendente appartenente alla cosiddetta “categoria protetta”. Il dato pro capite di assenza è di 1,01 come giustamente riportato dai media ma il nostro Ente appare più virtuoso di altri Comuni abruzzesi alcuni dei quali hanno una media di assenza pro capite di 2.42, esattamente il doppio rispetto al nostro. I dati non tengono conto – aggiunge l’amministrazione comunale – che l’organico in un anno è aumentato di 11 unità. Il Comune di Tortoreto è uno dei pochi a vantare un bilancio sano che gli ha permesso di fare assunzioni, sempre nei limiti stabiliti dalla legge. Abbiamo dovuto dare corso e concludere la serie di bandi e concorsi avviati nel 2009 e 2010; se così non avessimo fatto, con la Finanziaria 2011 non avremmo potuto assumere nessuno. Fra i mesi di maggio 2010 e maggio 2011, quindi con un organico più nutrito, il tasso di assenze è uguale a zero. Il Comune di Tortoreto è stato tra i primi, se non il primo, fin dal 2009 con la Legge Brunetta a rendere pubblico sul sito ed a trasmettere, in
nome del principio di trasparenza, il tasso di assenza del personale dipendente».
09/06/2011 7.40

Assenze Malattia PA 2011