La Cisl Abruzzo scende in campo: stop al caro prezzi della benzina

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3921

La Cisl Abruzzo scende in campo: stop al caro prezzi della benzina
ABRUZZO. Abbassamento dei prezzi della benzina e proposta di legge contro il rincaro dei carburanti.

Queste gli obiettivi della Cisl che ha avviato una campagna di raccolta  di almeno 500.000 firme dal nome Libera la  Benzina. Anche la Cisl Abruzzo, in collaborazione con  Fegica Cisl, le associazioni dei consumatori e del commercio, ha fatto sentire la sua voce.

A disposizione dei cittadini che richiedano informazioni,vi sono  le sedi Cisl, Caf ed Inas Abruzzo che svolgono servizi fiscali e previdenziali

«Non è giusto far gravare l’aumento del prezzo sui cittadini», dicono i vertici della Cisl      

 che mira a tutelare le fasce deboli dei cittadini, lavoratori e pensionati che oltre alle difficoltà derivanti dalla pressione fiscale sono sfiancati dal costo della benzina che sono costretti a comprare per muoversi o lavorare.

Ma quali sono i motivi che provocano un’impennata dei prezzi dei carburanti?

Due sono le cause  alla base di questo disagio. Da una parte ci sono i controlli delle compagnie petrolifere che gestiscono il business attorno al petrolio ed operando in regime di oligopolio,  stabiliscono, a monte,  prezzi arbitrari. Dall’altra, lo Stato attraverso la tassazione (accisa più Iva)  incide per oltre il 50% sul prezzo finale della benzina.

«Solo negli ultimi tre mesi le imposte sulla benzina hanno portato oltre 200 milioni di euro nelle casse dell’erario», sostiene la Cisl.

La riforma di legge caldeggiata dalla Cisl andrebbe a separare il ruolo dei produttori petrolieri da quello dei rivenditori finali,così da impedire alle compagnie oligopoliste di imporre prezzi arbitrari e costringendole, quindi, ad operare in un sistema di concorrenza “perfetta”. Tutto ciò si tradurrebbe  in un approvvigionamento più chiaro, trasparente ed economico. In teoria.

Per ora la pratica è l’impegno per la raccolta delle firme.

17/05/2011 16.27