Elezioni, nessuno sprint: 5 Comuni al ballottaggio

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

6308

ABRUZZO. E' finito senza nessuna vittoria il lunedì elettorale dei 4 grandi comuni abruzzesi chiamati a eleggere i nuovi sindaci Francavilla, Vasto, Roseto e Lanciano. *TUTTI I RISULTATI DELLE AMMINISTRATIVE 2011 IN ABRUZZO

ABRUZZO. E' finito senza nessuna vittoria il lunedì elettorale dei 4 grandi comuni abruzzesi chiamati a eleggere i nuovi sindaci Francavilla, Vasto, Roseto e Lanciano.

Nessuno ha vinto al primo turno e bisognerà tornare a votare tra due settimane. Al ballottaggio anche Fraine.

FRANCAVILLA: BALLOTTAGGIO D'AMARIO – LUCIANI

E' finita quasi in parità a Francavilla al Mare: per 76 voti di scarto a questo primo giro Daniele D'Amario è risultato il più votato: 4.663 voti totali (31,3%). Già assessore alla Provincia di Chieti per il Pdl, D'Amario ha dovuto gareggiare con 3 liste civiche, Mpa e Lega Nord (che tutte cinque insieme hanno agguantato 1.000 voti in più rispetto ai partiti più noti sia di centrosinistra che centrodestra) perchè il Pdl ha scelto di puntare tutto sul candidato Carlo De Felice.

Al secondo posto Antonio Luciani con 4.587 voti (30,8%). Saranno loro due a giocarsi la poltrona più alta.

Sicuramente il primo potrà contare sul sostegno del terzo arrivato, Carlo De Felice, su cui avevano puntato Pdl, Udc, Forza del Sud, La Destra, Fli e la Lista civica Forza Francavilla. La corazzata del centrodestra non è bastata però per vincere: De Felice si è fermato a 3.325 voti e 22,34% delle preferenze.

Per Gianluca Mastrangelo (liste civiche Città Invita e Liberamente Popolare), invece 1.047 voti (7,03%) per Michele Pezone (Sel) 727 voti (4,88%) e a chiudere Rocco Storto (lista civica Aria Nuova) 530 voti (3,56%)

Il partito più votato singolarmente è stato il Pdl (1.837 voti - 13,26%). A seguire il Pd (1.622 - 11,7%), la lista civica Le Ali di D'Amario (1.412 - 10,19%), la Lista civica Viva Francavilla (1.310 - 9,4%), Mpa (968 - 6,99%), Idv (893- 6,4%).

Deludenti probabilmente Lega Nord (278-2%) e Fli con appena 115 voti (0,83)

VASTO: BALLOTTAGGIO LAPENNA DELLA PORTA

Il sindaco uscente Luciano Lapenna (Pd) per tutta la giornata di ieri ha tenuto a distanza i suoi sfidanti ma i voti non sono stati sufficienti per la volata definitiva.

A scrutinio chiuso ha raggiunto il 39,07% (9.624 voti) e tra due settimane se la giocherà con Mario Della Porta (Pdl) 21,5% per un totale di 5.317.

Ottimo il risultato di Massimo Desiati che con una lista civica e Mpa ha tallonato per tutto il giorno il rivale di centrodestra. Alla fine ha chiuso la partita con 4.970 voti (20,1%).

Nicola Del Prete (Fli, lista civica Alleanza per Vasto, Alleanza per l'Italia) ha ricevuto 2.584 voti (10,49%).

Molto buono anche il risultato del candidato del Movimento 5 stelle di Beppe Grillo, Marco Gallo, che ha raggiunto il 6,14% (1.514). La lista ha ottenuto invece 857 preferenze (3,66%).

Chiudono la classifica Incoronata Renzitti dell'Udeur (394 voti- 1,59%) e Ivo Menna della lista civica La nuova terra (227 – 0,9%).

Il partito più votato è stato nettamente il Pd (20,5% - 4.818 voti) che ha quasi doppiato il Pdl (12,6% - 2.823). Terza in classifica la lista Progetto per Vasto Desiati (8,15% - 1908). A seguire l'Idv (7,86% - 1.840 voti), Udc (7,3% - 1.728), la lista civica Giustizia sociale collegata a Lapenna (7% - 1.638) e Sel (5,70% - 1.334).

LANCIANO (ingrandisci grafico)

VASTO (ingrandisci grafico)

ROSETO DEGLI ABRUZZI (ingrandisci)

FRANCAVILLA (ingrandisci grafico)

*AMMINISTRATIVE 2011 IN TEMPO REALE: TUTTI I COMUNI ABRUZZESI AL VOTO


 





LANCIANO: BALLOTTAGGIO BOZZA- PUPILLO

Ermando Bozza (Pdl) se la giocherà con Mario Pupillo (Pd) e fondamentali saranno le liste civiche che dovranno decidere chi appoggiare. Bozza a scrutinio finito ha raggiunto il 40,4% delle preferenze (9.396 voti) mentre lo sfidante si è fermato al 34,1% (7.925).

A distanza Pino Valente (14,8% - 3.455) e Donato Di Fonzo (10,5% - 2.443). Il partito più votato, ma senza exploit, è stato il Pdl (18,99% - 4.085) inseguito dall'Udc (15,09% - 3.246). Il Pd ha raggiunto l'11,7% (2.534 voti). Fermi tra il 2 e il 2,75, invece, Rifondazione, Idv e Sel.

ROSETO: BALLOTTAGGIO

Sarà ballottaggio a Roseto tra Enio Pavone (centrodestra) e Teresa Ginoble (Pd).

IL CASO FRAINE

Ma la campagna elettorale continuerà anche a Fraine (671 elettori) dove ieri si è registrato un clamoroso pareggio tra i due sfidanti Alessio Lalla e Vincenzina Di Iorio 194 a 194.

Si andrà dunque eccezionalmente al ballottaggio anche se il Comune è al di sotto dei 15mila abitanti.

Elezioni annullate, invece, a Castiglion Messer Marino perché l'unico candidato, Emilio Di Lizia, non ha raggiunto il quorum e si è fermato al 44,6%. Si rivoterà l’anno prossimo.

Tocco da Casauria non ce l’ha fatta Riziero Zaccagnini che ha lasciato il posto a Luciano Lattanzio con 711 voti (39,2%), poco meno di 100 in più rispetto all’ex sindaco.

A Roccaraso ha vinto Francesco Di Donato della lista Vivere Roccaraso Pietransieri con 741 voti (64,88 %). Armando Cipriani, sindaco uscente, a capo della lista Nuovo orizzonte ha totalizzato 401 voti (35,12 %).

Casoli riconfermato Sergio De Luca con 2.377 voti (64,8%) mentre a Pescina ha vinto Maurizio Di Nicola con il 46,8%.  A Fara San Martino ha vinto Giuseppe Di Rocco con il 55,8%. Eletto tra i consiglieri di maggioranza anche il sindaco uscente Antonio Tavani.

Penne l'ha spuntata Rocco D’Alfonso con il 31,06% mentre a  Popoli ha vinto Concezio Galli con il 51,7%.

Luciano Marinucci è invece il nuovo sindaco di San Giovanni Teatino. Per lui il 53% delle preferenze. Ha battuto lo sfidante Ezio Chiacchiaretta fermo al 46,9% delle preferenze.

Guarda tutti i risultati Comune per Comune. 

17/05/2011 8.25