Il 9 maggio l’Abruzzo festeggia la giornata della legalità

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1821

ABRUZZO.  «Parlare di legalità in generale ed ai giovani in particolare, educarli al rispetto delle regole ed alla cultura della legalità non è mai abbastanza».

Così l'assessore regionale con delega alla Legalità, Carlo Masci, questa mattina, a Pescara, in Regione, ha aperto la conferenza stampa di presentazione della "Giornata regionale per la legalità", in programma lunedì 9, sempre nel capoluogo adriatico, nella sala del Consiglio comunale. Questa giornata, istituita grazie alla legge regionale 40 del 2004, ha tratto nuova linfa nel 2009, anno in cui è stato deciso di dedicarla alla memoria del magistrato pescarese Emilio Alessandrini, ucciso nel 1979 dall'organizzazione terroristica Prima Linea.

«Una scelta tutt'altro che casuale, quella del 9 maggio - ha spiegato l'assessore - poichè viene celebrata anche la giornata nazionale dedicata alle vittime del terrorismo. In questi tre anni, - ha aggiunto - abbiamo sviluppato diverse tematiche inerenti la legalità e ci siamo rivolti sempre ai ragazzi delle scuole anche perchè sono spesso bombardati da messaggi non sempre positivi».

 La Giornata regionale della legalità rappresenta l'appuntamento centrale del programma regionale "Per.le - Percorsi sulla legalità", giunto alla sua terza edizione ed attuato grazie alla collaborazione dell'Ufficio scolastico regionale. Quest'anno, in occasione dei 150 anni dell'Unità d'Italia, il programma della manifestazione ha previsto una riflessione sulla Costiuzione e sul legame tra lotta per l'Unità del Paese e lotta per conquistare i diritti di libertà e politici caratteristici di un Paese democratico attento alla equità sociale. I ragazzi delle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado abruzzesi sono stati coinvolti nel Concorso "Ieri, Oggi e...l'Italia di domani?", e chiamati a partecipare alla manifestazione come principali protagonisti.

«A giudicare dalla quantità e dalla qualità degli elaborati, dei prodotti multimediali e delle opere artistiche che sono giunti alla Commissione di vautazione - ha affermato l'assessore alla Legalità - si pò dire che la risposta è stata ancora una volta estremamente positiva. Segno evidente che i ragazzi, anche i più piccoli, se adeguamente stimolati, manifestano grande sensibilità anche per tematiche di questa portata».

 La giornata di lunedì, oltre ad essere caratterizzata dalla cerimonia di premiazione delle scuole vincitrici, vedrà, tra gli altri, gli interventi del comandante della Polizia muncipale di Pescara e del direttore dell'ex POLGAI di Pescara. Verrà, inoltre, letta una testimonianza ed un ricordo di Marco Alessandrini, impegnato al Quirinale nella cerimonia dedicata alle vittime del terrorismo, sul padre Emilio. Il dirigente scolastico del Liceo Scientifico Marconi di Pescara illustrerà, infine, un progetto sulla Costituzione da spiegare ai ragazzi che vede impegnato proprio il suo istituto. Le conclusioni sono affidate all'assessore alla legalità, Masci.

06/05/2011 13.08