Politica d'Abruzzo, è una professione per vecchi

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1900

ABRUZZO. I giovani in politica? Pochi e relegati in posizioni minori. Su 10 sindaci solo 2 hanno meno di 35 anni.

I giovani amministratori abruzzesi corrispondono al 21% degli amministratori comunali della regione. E' quanto emerge nel rapporto 'I giovani amministratori italiani', realizzato da Cittalia e presentato nell'ambito della terza assemblea nazionale di Anci Giovane, di Taormina

Rispetto al mese di marzo 2010 sono aumentati dello 0,1% a livello nazionale e di quasi il 4% a livello regionale.

Di questi appena il 24% è donna (235) e il 75,9% è uomo (741).

Come a livello nazione anche in Abruzzo i giovani svolgono in nettissima prevalenza l'incarico di consigliere comunale (74%) e appena il 2% è stato eletto a sindaco. Il 2,7% ha un ruolo da vice sindaco e il 21% da assessore.

La partecipazione femminile delle under 35 è nettamente più marcata rispetto a quella dei colleghi maschi. In particolare quasi il 40% dei consiglieri donna della regione ha meno di 35 anni (+6% rispetto alla rilevazione precedente).

Il 35% degli amministratori comunali under 35 sono stati eletti nella provincia di Chieti, seguita da L'Aquila (32% ben +8 punti rispetto a marzo 2010), Teramo (17%) e Pescara (16%).

Confrontando il titolo di studio tra gli under 35 eletti e quelli over i primi hanno un titolo superiore rispetto agli anziani. Più del 90% dei giovani amministratori, infatti, è in possesso di un titolo di studio superiore (laurea o diploma), un buon 20% in più rispetto agli over 35.

Per quanto riguarda la dimensione demografica dei comuni in cui sono presenti amministratori under 35 si osserva che complessivamente, aumentano i giovani nei comuni di minore dimensione demografica (fino a 10 mila abitanti): il 91% rispetto al 90% del 2010. Diminuiscono, di contro, lievemente quelli della fascia 10 mila -250mila.

In tutti i comuni d'Italia operano più di 26 mila giovani amministratori; questi rappresentano il 21,2% del totale e sono presenti nell'80% dei Municipi. Di questi circa 500 sono stati eletti alla carica di sindaco (il 2% del totale) e vicesindaco (2,6%). Più alta invece la percentuale degli eletti alla carica di assessore (19,5%) e di consigliere (76%).

 09/04/2011 11.09