SOCIALE

Zero fondi per il sociale. Venerdì protesta davanti alla Regione

Non sono stati erogati 1,9mln di euro

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1527

Zero fondi per il sociale. Venerdì protesta davanti alla Regione
ABRUZZO. Chi spiegherà ai disabili ed agli anziani che forse non godranno più del servizio di assistenza?

Chi avrà il coraggio di dire loro che non rientrano tra le priorità delle istituzioni? Come si fa a raccontare che la Regione non ha trasferito 1 mln e 900 mila euro previsti per il fondo di non autosufficienza?
Cooperative, associazioni, Enti d'ambito e Comuni sono rimasti senza contributi economici. E venerdì mattina protesteranno alle 11 in via Rieti, a Pescara, davanti l'assessorato regionale alle Politiche Sociali, come già annunciato a margine di una riunione con i sindacati tenutasi il 21 settembre scorso. «Non autosufficienza: dove sono i 2 milioni che mancano?», sarà lo slogan della manifestazione.
Il Consigliere regionale Marinella Sclocco lo scorso marzo si è adoperata per far approvare una risoluzione urgente per il trasferimento di 1 milione di euro per il sociale. La sua proposta è stata votata all'unanimità ma da allora niente è cambiato.
Il quadro ad oggi è dei peggiori, dice la Sclocco, «il capitolo è a zero, quindi niente rimborsi per chi si occupa di erogare il servizio. Già dal 1 gennaio al 30 giungo di quest'anno 46 cooperative hanno chiuso battenti e questo ha anche creato disoccupazione. Cosa ancor più grave è che presto le persone che fruivano del servizio di assistenza verranno lasciate sole. Una prospettiva aberrante in uno Stato in cui il diritto alla salute è sancito dalla Costituzione. Mentre il nostro presidente gira l'Abruzzo a proclamare un avanzo di bilancio sulla sanità, chi ha davvero bisogno d'aiuto per disabilità, malattia, anzianità viene lasciato solo».