MOTORI

Coppa Gran Sasso, in gara anche il Club Ferrari

Al via l'edizione 2012, gara di regolarità per auto storiche

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1834

Coppa Gran Sasso, in gara anche il Club Ferrari
L’AQUILA. Sessanta auto storiche con i relativi equipaggi, tra cui venti Ferrari sempre storiche, si sono date appuntamento in Piazza Duomo all'Aquila il 14 settembre prossimo dalle ore 17.00.

Le “vecchie signore” faranno bella mostra di sé e saranno a disposizione degli appassionati anche per un giro nel centro storico dell'Aquila.
La competizione è organizzata dall'Aci, Automobile Club dell'Aquila, dall'Associazione Ruote d'Epoca Aquilane e dall' Ipa, International Police Association ed è iscritta al Calendario Nazionale di Regolarità Turistica Aci/Csai (Commissione Sportiva Automobilistica Italiana) e con la partecipazione de Club Ferrari è inserita anche nel Campionato di Regolarità del Club stesso, una novità assoluta per questa manifestazione storica per l'Abruzzo che aggiunge un tocco di leggenda e di sana competizione sportiva.
«Anche quest'anno l'Aci dell'Aquila – spiega la Presidente Marfisa Luciani – organizza insieme alle altre associazioni questo evento che assume sempre più importanza nel panorama nazionale. La presenza del Club Ferrari, inoltre, inserisce la Coppa Gran Sasso nel gota dei campionati di auto d'epoca italiani».
Per quanto riguarda la competizione saranno due i giorni di gara: il 15, con prove speciali e controlli orari, con partenza alle 9.30 da Piazza Duomo all'Aquila e passaggio per Teramo, Pescara e Chieti e arrivo di nuovo all'Aquila. Il giorno seguente partenza sempre dalla città capoluogo con attraversamento del centro storico e prove sulla Piana di Campo Imperatore, con passaggio a Paganica, Filetto, Santo Stefano di Sessanio, Barisciano, San Gregorio e ritorno all'Aquila passando per il mitico circuito di Collemaggio, premiazione alle 16.30 in Piazza Duomo. «Una gara impegnativa - spiega Massimo D'Antonio presidente Ipa L'Aquila - perché saranno quattrocento chilometri con 280 di prove speciali che determineranno le varie classifiche tra cui la Coppa Gran Sasso e la Targa IPA che verrà assegnata al vincitore di tutte le prove speciali».
«Oltre alla competizione, la Coppa Gran Sasso – spiega Gildo De Rubeis presidente dell'Associazione Ruote d'Epoca Aquilane – è una gara dall'alto valore storico perché si svolge dal 1929 a varie riprese, la nostra associazione ha ripreso in mano l'organizzazione restituendola all'Aci nel 2009 prima manifestazione a ripartire nonostante il tragico evento sismico che ha colpito L'Aquila».