RELIGIONE

San Camillo De Lellis: il corpo torna a casa a Bucchianico

Il cuore in viaggio in Brasile

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4450

San Camillo De Lellis: il corpo torna a casa a Bucchianico
BUCCHIANICO. San Camillo è tornato a casa mentre il suo cuore è volato in Brasile.

Il 14 luglio 2014 si festeggeranno 400 anni dalla morte del santo patrono della sanità militare e della Regione Abruzzo, nato a Bucchianico nel 1550. Intanto i festeggiamenti sono già partiti con il ritorno a casa delle sue spoglie.
Il 16 giugno 2012 San Camillo ha lasciato Roma per fare ritorno a Bucchianico. Di qui la preziosa del cuore è volata in Brasile, seconda tappa del viaggio che toccherà altri Paesi.
La partenza del cuore, sabato 30 giugno, è stata salutata da una intensa cerimonia: padre Francisco de Macedo ha officiato la messa cantata in portoghese, alla presenza del superiore generale padre Renato Salvatore, dell’ ambasciatore del Brasile presso lo Stato italianom Josè Viegas Filha.
Subito dopo padre Dos Santos ha ricevuto la reliquia da Padre de Macedo, ed è salito sulla macchina ufficiale dell’ambasciata brasiliana per raggiungere l’aeroporto di Fiumicino. Il cuore di San Camillo resterà in Brasile per un mese, fino alla fine di agosto secondo un programma fitto di appuntamenti che interesserà vari centri camilliani.
Poi volerà in altri terre del mondo fino al suo rientro in Italia nel 2014 per i festeggiamenti dei 400
anni. In particolare visiterà la Tailandia, le Filippine, la Germania.
A Bucchianico lo aspetteranno di nuovo a braccia aperte. Il 14 luglio prossimo giorno di commemorazione del Santo, ai fedeli verrà rilasciata la versione gratuita dell’applicazione “I Camilliani” per dispositivi apple e android, dedicata non solo a devoti e religiosi ma anche ad appassionati di itinerari storici e artistici in quanto propone notizie e curiosità su percorsi da effettuare a Roma. 


Sempre in occasione dei 400 anni dalla morte del santo, sono iniziati i lavori di ampliamento e risistemazione del museo dell’ordine dei ministri degli infermi dedicato a San Camillo (al primo piano della Chiesa di Santa Maria Maddalena in campo Marzio a Roma) e del cubiculum, stanza dove il San Camillo morì il 14 luglio del 1614.
Museo e cubiculum nella loro nuova veste saranno di nuovo aperti al pubblico dal prossimo ottobre, una volta terminati i lavori.
m.b.