ENTI PUBBLICI

Le Province reclamano i soldi dalla Regione

Ascoltati in commissione consiliare i presidenti

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

775

Le Province reclamano i soldi dalla Regione
ABRUZZO. Disponibilità ad affrontare e risolvere le problematiche legate alla mancanza di risorse finanziarie da parte delle quattro Province per la manutenzione della rete stradale è stata manifestata dai componenti della Commissione Bilancio della Regione Abruzzo.

Su richiesta delle Province, la Commissione presieduta e convocata dal Consigliere Emilio Nasuti, ha tenuto l’audizione dei  Presidenti Valter Catarra, Antonio Del Corvo, Enrico Di Giuseppantonio e Guerino Testa e dei rispettivi Assessori alla Viabilità. I Presidenti delle Province hanno prospettato alla Commissione come non più rinviabile lo stanziamento, da parte della Regione, di risorse ordinarie e straordinarie per poter fronteggiare immediatamente le condizioni di degrado in cui si trovano numerose strade provinciali, una situazione aggravata dai danni provocati dalle abbondanti nevicate e piogge dello scorso inverno.
 Attualmente le Province gestiscono in Abruzzo una rete viaria di 6.500 chilometri, dei quali 1.500 trasferiti negli anni scorsi dall’Anas e per i quali non ricevono più fondi dalla Regione. In particolare, sempre per quel che riguarda la viabilità ex Anas, è stato ribadito l’obbligo giuridico in capo alla Regione di accertarsi dell’adeguatezza del programma di manutenzione delle strade stesse, un obbligo per il quale la stessa Regione potrebbe essere chiamata in corresponsabilità nel caso di danni a terzi a causa del cattivo stato di manutenzione delle strade.

Ma le Province hanno sottolineato anche un altro aspetto problematico: ovvero l’estrema difficoltà e qualche volta l’impossibilità di vedersi rinnovare da parte delle società di assicurazione le polizze che tutelano l’Ente rispetto ai danni derivanti dagli incidenti stradali.
«Ringraziamo la Commissione per aver compreso e fatte proprie le gravissime difficoltà nelle quali si dibattono oggi le Province abruzzesi – dice il Presidente dell’Unione delle Province Abruzzesi nonchè Presidente della Provincia di Chieti Enrico Di Giuseppantonio. La Commissione ha anche recepito la nostra principale preoccupazione ovvero che essendo alla viabilità legati la sicurezza, il mondo della produzione ed il turismo, senza strade adeguate tali settori subiranno gravissime penalizzazioni. A questo punto ritengo che la questione sia matura per approdare in Consiglio Regionale e che grazie ad un impegno comune sarà possibile individuare le risorse finanziarie che servono per evitare che, nell’immediato, una situazione difficile possa diventare una vera e propria emergenza. Ringrazio il Presidente Nasuti il quale durante il suo intervento ha manifestato attenzione nei confronti del problema e  si è impegnato nel reperire risorse d’intesa con il Governo regionale: l’Upi Abruzzo predisporrà un dossier sulla situazione della viabilità che verrà consegnato alla Commissione Bilancio e allo stesso Presidente Nasuti».