TRENI

Trasporti: investimento da 30 mln per otto nuovi ‘minuetti’

Investimento di Regione e Trenitalia

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2128

Trasporti: investimento da 30 mln per otto nuovi ‘minuetti’
ABRUZZO. Otto nuovi minuetti per un valore di trenta milioni di euro circoleranno sulle tratte abruzzesi, grazie ad un investimento congiunto Regione Abruzzo Trenitalia.

La notizia è stata resa nota dall'assessore ai Trasporti, Giandonato Morra, nel corso della conferenza stampa per la presentazione di "Operazione treni puliti: l'impegno di Trenitalia in Abruzzo, alla quale hanno partecipato i vertici di Trenitalia, con l'amministratore delegato, Vincenzo Soprano, e al direttore regionale della divisione trasporto locale, Cesare Spedicato. «La nostra strategia sul trasporto pubblico - ha spiegato Morra - non è una variabile indipendente dagli stanziamenti dello Stato per ammodernare le infrastrutture. Tutte le regioni sono in attesa che il Governo sciolga il nodo delle risorse da assegnare, senza contare che siamo in dirittura di arrivo per le gare del 2014 e il Governo non emana ancora il regolamento di attuazione del decreto liberalizzazioni».
Il nodo delle risorse è dolente e imprescindibile anche per l'Ad Soprano per il quale «sarebbero necessari diversi miliardi di euro per elevare gli standard delle infrastrutture ferroviarie e del parco rotabile a livelli europei. Basti pensare che rispetto alla Germania e alla Francia, l'Italia ottiene la metà in termini di partecipazione statale per km/passeggero/ora. Con queste condizioni la scelta è obbligata: un mix ottimale tra l'esistente ed il nuovo».

La stretta economico finanziaria del momento secondo l'assessore «si governa con i rapporti costanti con i soggetti coinvolti e la difesa degli interessi territoriali, in un quadro di difesa delle aree di reciproco interesse e sviluppo strategico. Abbiamo posto in essere con Trenitalia una interlocuzione cordiale ma nella fermezza delle posizioni abruzzesi, che ha spinto la società, come in questa circostanza, a fare investimenti propri in Abruzzo, come i quattro minuetti che vengono presentati oggi in un gradevole restyling e la coppia di Freccia Bianca Pescara-Venezia senza il trasbordo a Bologna. A ciò vorrei anche aggiungere la reiterata presenza in Abruzzo dell'ad di Trenitalia, presenza non usuale nei vari territori».
Morra ha quindi ricordato il valore strategico del protocollo d'intesa siglato con Trenitalia e con la Regione Lazio per i nuovi orari dei treni sulla tratta Pescara-Roma e la «convinta difesa» in sede di Commissione parlamentare di inchiesta sulle reti Ten dell' allungamento della direttrice Baltica fino a Lecce, passando per l'Abruzzo.
«Altre regioni tanto esaltate - ha detto - si accontentavano di Ancona, in un'ottica di dannoso campanilismo». Nella sostanza, l'"Operazione Treni Puliti" consiste nell'impegno costante di Trenitalia per il fattore decoro equivalente a fattore qualità che si traduce in 80 mila ore annue di pulizia per 40 addetti. Cinque impianti di pulizia, 25 mila interventi annui e 1200 controlli di qualità. A tre milioni di euro anno ammonta la spesa per la rimozione dei rifiuti, il costo equivalente di un nuovo treno. Il fenomeno del vandalismo in Abruzzo è piuttosto contenuto, fatta eccezione per la tratta marsicana, mentre la puntualità dei treni che circolano in Abruzzo è sopra la media italiana ed elevata a livello europeo.