TERREMOTI

Terremoti: 5 scosse tra Abruzzo, Marche e Umbria

Non si sono registrati danni a cose o persone

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4711

Terremoti: 5 scosse tra Abruzzo, Marche e Umbria
ABRUZZO. Ieri mattina un terremoto di magnitudo 2.7 è stato registrato dall'Istituto di geofisica e Vucanologia (Ingv) nella Marsica, in località Aschi, frazione di Ortona dei Marsi (L'Aquila).

Secondo in vigili del fuoco, la scossa è stata avvertita distintamente in tutta la zona, tanto che la preside della scuola di Pescina ha fatto uscire i ragazzi dalle aule, entrati da pochi minuti. Sul posto si sono recati il primo cittadino del paese insieme all'assessore e alcuni tecnici comunali per effettuare dei sopralluoghi. Sul luogo anche i vigili del fuoco che non hanno riscontrato problemi sull'edificio.
Quattro, invece, le scosse registrate nelle Marche e in Umbria. La prima alle 12.34 nella zona di Macerata di magnitudo 2.2 (profondità 7,8km). Nella stessa zona giovedì si erano registrate due distinte scosse con magnitudo 2.6 e 2.7.
E oggi fino a questo momento sono invece tre le scosse registrate dall’Ingv tra Colfiorito e Nocera Umbra che vanno a sommarsi alle tre avvertite nella giornata di giovedì, sempre nella stessa zona).
La prima è stata avvertita alle 00.36, magnitudo 2 (profondità 8,5 km). La seconda appena 10 minuti dopo, magnitudo 2.3 (profondità 9,4 km). La terza alle 3.53 di magnitudo più elevata e precisamente 2.9 (profondità 8,4 km). In tutti i casi non si sono registrati danni a cose o persone. Nel settembre del 1997 la stessa zona venne colpita dal terremoto di magnitudo 6.1.