AEROPORTO

Voli cancellati e ritardi. Enac richiama Air Valleè

L’ente ha indagato sui disservizi della compagnia aerea

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3798

Foto: Fabrizio Pescara

Foto: Fabrizio Pescara

PESCARA. Voli soppressi, ritardi e passeggeri rimasti a terra. L’Enac (Ente nazionale di aviazione civile) ha voluto vederci chiaro sulla gestione del traffico aereo della compagnia valdostana Air Valleè (ex gestore dell’aeroporto dei Parchi de L’Aquila), alla luce delle frequenti cancellazioni di voli.

L’incontro tra Enac e vertici dell’azienda si è tenuto l'altro ieri, alle 18.00. I disservizi registrati, ha chiarito l’Ente in una nota ufficiale, sono da imputare a una temporanea e non prevista indisponibilità degli aeromobili della flotta. L’Enac ha poi richiamato Air Vallèe al rispetto della normativa vigente in termini di operatività, efficienza, qualità dei servizi offerti e ad un’immediata ridefinizione del piano operativo.
A scatenare “il caso” sono state le numerose segnalazioni di passeggeri dell’aeroporto Verdi di Parma e dello scalo abruzzese di Pescara (dove la società opera) che si sono visti prima posticipare la data del volo e poi cancellarla del tutto.
In particolare la tratta Parma-Catania come riporta l’edizione parmigiana di “La Repubblica”, «è stata cancellata fino a venerdì 20 aprile si registra la stessa situazione con il volo per Bucarest anch'esso sospeso fino al 21 aprile. Problemi in vista anche per la tratta Parma-Roma e Parma-Bruxelles». Non se la passa meglio lo scalo abruzzese dove la tratta Pescara-Bucarest, doveva essere effettuata da un aereo da 100 posti circa e partire già dallo scorso 26 marzo; invece è partito due settimane dopo con un aereo da 31 posti. Disagi anche per il volo Pescara-Torino che si dice sia stato sospeso da lunedì 16 fino a lunedì prossimo.
Dal suo canto la società si sarebbe giustificata, si legge su La Repubblica, «con problemi legati alla manutenzione del suo unico aereo».
Giustificazioni che non servono di certo a stemperare i toni accesi su Twitter. Sulla pagina ufficiale dell'aeroporto pescarese si leggono critiche e lamentele da parte dei passeggeri. «Come mai il volo Airvalle per Bucarest opera sempre in giorni diversi?», ha cinguettato un utente e la risposta dello scalo non è mancata: «in questi giorni la compagnia sta redigendo il programma operativo definitivo, perciò alcuni giorni di pazienza. Grazie».
La società Air Valleè in passato ha ricevuto il ritiro della licenza da parte dell’l'Enac e quindi la sospensione di tutti i voli e le attività. Il 15 gennaio 2010, l’Enac le ha rilasciato una nuova licenza provvisoria. Da fine 2011 la società ha spostato la propria sede dall'Aeroporto di Rimini dove operava all'Aeroporto di Parma, lanciando così nuove tratte come la Parma-Catania dal gennaio 2012