PUBBLICO IMPIEGO

Provincia de L’Aquila e precari Por, interrogazione alla Regione

Il 50% dei precari della Provincia assunto nel 2012

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2395

Giovanni D'Amico

Giovanni D'Amico

L’AQUILA. Il vice presidente del Consiglio regionale Giovanni D’Amico (Pd) ha interrogato la Regione sui fondi Por Fse 2012-2013 ad oggi non ancora programmati.

Quando si intende deliberarli? Esistono fondi relativi alla programmazione 2009-2010-2011 che sono ancora da utilizzare e, in caso affermativo, qual è il loro ammontare?
Queste ed altre domande sono state oggetto dell’interrogazione del vice presidente del consiglio regionale.
La Provincia de L’Aquila conta sui fondi in questione per assumere e stabilizzare i suoi precari inseriti nelle graduatorie relative ai concorsi pubblici a tempo indeterminato per titoli ed esami valide fino al 31/12/2013. Il programma la cui dotazione finanziaria ammonta complessivamente ad € 316.563.222,00, mira infatti a favorire la realizzazione di un mercato del lavoro efficace e inclusivo, il miglioramento del capitale umano, la coesione economica e sociale.
Con la delibera di Giunta n. 28 del 6 marzo 2012 (programmazione attività e risorse per le politiche attive del lavoro, della formazione e dell’istruzione) la Provincia de L’Aquila ha ritenuto di procedere ugualmente, con propri fondi, alla riassunzione di parte del personale i cui contratti sono scaduti il 31- 12- 2011.
Ma l’Ente ha rinnovato solo il 50% dei contratti di lavoro dei precari (28 persone della categoria B3) lasciando a casa la restante parte delle figure assunte nel 2011 (27 persone ritenute necessarie per l’espletamento delle funzioni inerenti il Dipartimento II Sviluppo Lavoro e Formazione nell’anno 2011 e provenienti da innumerevoli procedure selettive negli ultimi 8 anni).
D’Amico ha anche chiesto alla Regione se è vero che nella programmazione sarà prevista la proroga di tutti i contratti posti in essere nel 2011 a seguito del concorso espletato a dicembre 2010.
Anche il presidente della Provincia de L’Aquila Antonio Del Corvo è intervenuto di recente sulla vicenda ribadendo l’attesa dell’Ente per i finanziamenti in questione.