PAROLA ALL'ESPERTO

Chi paga il bollo dell’auto che ho venduto?

Ecco alcuni consigli utili per evitare controversie

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

24087

Chi paga il bollo dell’auto che ho venduto?
Ecco cosa sapere nel caso abbiate venduto una auto o state pe rfarlo

ABRUZZO. Chi paga il bollo, se l’auto è stata venduta?
Il compratore naturalmente, ma solo se i documenti di circolazione sono stati aggiornati, cioè se sul libretto ed al Pra è stato annotato il passaggio di proprietà.
«Il vecchio proprietario è escluso dalla responsabilità solidale per il mancato pagamento del bollo se l’acquirente rispetta l’obbligo di aggiornamento del libretto al Pra entro 60 giorni, come prevede il Codice della strada – spiega il colonnello Alberto Guidoni, vice comandante della Regione Carabinieri Abruzzo - se il passaggio non viene registrato, il venditore rimane intestatario del veicolo al Pra e risponde delle conseguenze collegate al presunto possesso e uso del veicolo». Conseguenze che non sono solo astratte o fiscali: si tratta di danni provocati a cose o a persone, di tasse automobilistiche (cioè di bollo auto) non versate, di multe per violazioni al Codice della strada ecc. ecc. Per il fisco, e non solo, il venditore rimane intestatario al Pra del veicolo, causa dell’ inadempienza dell’acquirente.
Ed allora come si fa per essere sicuri di non incappare in queste conseguenze ed ottenere l’esonero dal pagamento delle tasse automobilistiche, la cessazione della proprietà, del possesso o della disponibilità dell’automobile venduta? 
Se cioè, ad esempio, ci chiedono di pagare una multa o il bollo per l’auto venduta? «Bisogna fornirsi di idonea documentazione», spiega l’esperto, «che attesta l’inesistenza del presupposto giuridico per l’applicazione della tassa o della multa. Dovrà essere  quindi  dimostrata l’avvenuta vendita, producendo idonea documentazione agli uffici competenti, ad esempio l’Ufficio contenzioso bollo del Pra – continua il colonnello -  Pertanto il venditore al quale venga ancora richiesto il pagamento del bollo in ragione del fatto che l’acquirente non ha ancora effettuato il trasferimento della proprietà, dovrà  produrre alcuni documenti: in caso di cessione del veicolo ad un concessionario o ad un rivenditore di auto, rispettivamente l’atto di vendita (con autentica della firma del solo venditore) o la procura a vendere (con autentica notarile della firma dell’intestatario) effettuata a favore del concessionario che ha preso in carico il veicolo. In caso di consegna del veicolo per la demolizione, il vecchio proprietario dovrà esibire al predetto ufficio la dichiarazione di perdita del possesso, mentre in caso di furto dell’auto è sufficiente esibire copia della denuncia resa all’organo di polizia».