Ticket disabili: Chiodi annulla delibera dell’ex commissario Redigolo

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4394

ABRUZZO. Il Commissario ad acta per il piano di rientro della Sanita', Gianni Chiodi, ha annullato la delibera commissariale n. 78 del 20 novembre 2009, a firma del precedente Commissario Redigolo.


Tale provvedimento introduceva la compartecipazione, nella misura del 30%, alle prestazioni riabilitative per i disabili.
In sostanza, e' stato annullato il provvedimento che individuava quote a carico dell'utenza o del Comune di residenza per l'assistenza a disabili in strutture residenziali riabilitative estensive.
La decisione del Commissario, che segue l'incontro che questa mattina il presidente della V Commissione Sanita' del Consiglio regionale, Nicoletta Verì, ha avuto con le associazioni delle famiglie dei disabili, e' stata presa in attesa che vengano rimodulate tutte le tipologie di attivita' sanitaria.
Il Governo regionale, proprio in questa fase, sta compiendo un'analisi della domanda e dell'offerta delle prestazioni riabilitative e sta, oltretutto, definendo il fabbisogno di assistenza sulla base dei parametri e degli standard nazionali.
E' stato, quindi, disposto che tale provvedimento venga inviato ai Direttori Generali delle ASL, venga pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Abruzzo e trasmesso, al tempo stesso, al Ministero dell'Economia e delle Finanze e al Ministero della Salute per i provvedimenti di competenza oltre che al Tavolo di monitoraggio.
E' prevalsa cosi' la linea in base alla quale tutte le prestazioni riabilitative di natura sanitaria rimangono a totale carico del servizio sanitario nazionale mentre quelle che prevedono anche una rilevanza sociale, non immediatamente distinguibile da quella sanitaria, possono essere soggette ad una compartecipazione a carico del singolo o del Comune di residenza.

26/03/2010 16.58