Riprese le attività del Forum per la sicurezza

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3667

PESCARA. Corpo unico di Polizia locale regionale e nuova data di celebrazione della Giornata della Legalità.


Queste le decisioni prese stamani dal Forum regionale sulla sicurezza urbana, presieduto dall'assessore agli Enti locali, Carlo Masci che, con la seduta odierna, ha ridato il via alle attività del Forum, istituito con Legge regionale del 2006.
I due argomenti all'ordine del giorno sono stati discussi ed accettati all'unanimità da tutti i partecipanti.
«L'idea è quella di creare finalmente un unico Corpo di Polizia locale regionale - ha ripreso Masci - per restituire dignità e forza a questo importante anello delle forze dell'ordine. Su questo Progetto sta già lavorando il Comitato scientifico, perché è giunto il momento che l'Abruzzo abbia un solo corpo di Polizia locale affichè tutti si sentano parte di un unico soggetto istituzionale predisposto a proteggere i nostri cittadini. E in quest'ottica - ha dichiarato Masci - il mio assessorato ha già dato avvio all'attività di revisione e miglioramento dell'attuale legge regionale in materia di polizia locale, in attesa che venga approvata la nuova legge quadro statale, attesa da lungo tempo».
Il Forum si occupa, poi, come da normativa, della Giornata della Legalità che, da quest'anno e per il futuro sarà celebrata il 9 maggio.
«In precedenza la data era fissata il 29 gennaio, ricorrenza della morte del giudice Emilio Alessandrini - ricorda l'assessore - ma di comune accordo con il figlio del giudice abruzzese, abbiamo deciso di posticiparla al mese di maggio nel giorno in cui lo Stato ricorda le vittime del terrorismo».
L'assessore Masci ha poi annunciato una disponibilità finanziaria, per i prossimi tre anni, di 9 milioni di euro, che saranno utilizzati per la realizzazione di progetti finalizzati alla sicurezza e alla legalità, su alcuni dei quali il Comitato scientifico è già all'opera.
Il Forum regionale per la sicurezza urbana è un organismo a composizione mista, essendo presenti al suo interno, l'assessore regionale alle riforme istituzionali (Presidente), tre consiglieri regionali, i quattro presidenti delle Province, i quattro sindaci dei comuni capoluogo, i rappresentanti di Anci, Uncem e Lega delle Autonomie.
«E' un organo politico-istituzionale - ha chiarito Masci - che assolve al compito di rappresentare la Sede della concertazione tra Regione Abruzzo e Enti locali in materia di politiche sulla sicurezza».

04/02/2010 14.49